Sarà una tre giorni intensa quella Festival dell’Energia 2016. Da giovedì 12 a sabato 14 maggio sostenibilità, innovazione e geopolitica rappresenteranno i tre filoni tematici attraverso i quali si snoderanno le attività della manifestazione, promossa da Aris (Agenzia di Ricerche Informazione e Società) e organizzata in collaborazione con Greening Marketing Italia (GMI), il cui tema centrale sarà “Energy to Come, il diritto al futuro”.

Questa nona edizione del Festival dell’Energia sarà ospitata nella Milano più moderna e internazionale, tra gli spazi del Padiglione Unicredit e della Fondazione Catella. Come ha dichiarato Alessandro Beulcke, presidente di Aris:

Non c’è futuro senza innovazione, non c’è innovazione senza visione del cambiamento, non c’è visione del cambiamento senza sostenibilità: il legame tra questi elementi descrive in maniera precisa la nostra visione sul futuro dell’energia. In una tre giorni di tavole rotonde, confronti e leading talk, il Festival farà incontrare pensiero innovativo, cultura dell’eccellenza e dinamiche economiche.

Il Festival dell’Energia 2016 prenderà il via giovedì 12 maggio presso il Padiglione Unicredit con i saluti iniziali, a cui seguirà l’incontro (orario 11-13) “Geopolitica: le nuove coordinate energetiche” con la presenza tra gli altri del ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Paolo Gentiloni.

Nel pomeriggio altri tre appuntamenti di rilievo: dalle 14:30 alle 16 “Energy to come – Think global”; dalle 16 alle 17:30 “Energy to come – Act local”, presenti tra gli altri il ministro Infrastrutture e Trasporti Graziano Delrio e il presidente della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati Ermete Realacci; dalle 17:30 alle 18:30 “Energy to come – Quali Energie per Milano: I candicati sindaci rispondono”.

Venerdì 13 maggio 2016 sarà la giornata centrale del Festival dell’Energia, con un fitto calendario di eventi in programma presso la Fondazione Catella. Si comincerà alle 9:30 con due convegni in contamporanea: nella sala 2 è prevista una tavola rotonda dal titolo “Innovazione: processi e tecnologie”, con gli interventi tra gli altri di Gianni Silvestrini (direttore scientifico Kyoto Club) e di Chicco Testa (presidente Sorgenia).

Nella sala 1 vi sarà un incontro (9:30-11:30) intitolato “Efficienza energetica e rinnovabili. Conviene ancora investire in Italia?”, durante il quale verrà fatto il punto sull’attuale panorama italiano in relazione alle opportunità di investimento e sviluppo nel settore delle energie verdi. Previsto l’intervento tra gli altri di Agostino Re Rebaudengo, presidente di AssoRinnovabili.

Green Economy al centro dell’incontro che seguirà (11:30-13:15), dal titolo “Sostenibilità: opportunità per l’ambiente e per l’economia”. Economia verde non soltanto come presa di coscienza, ma come opportunità di sviluppo economico per i Paesi industrializzati come per quelli in via di sviluppo. Interverranno tra gli altri: Piero Gattoni, presidente del Consorzio Italiano Biogas; Gianni Martino, Country Manager Car2Go; Toni Volpe AD Falck Renewables.

Completeranno la giornata la “lunch session” intitolata “Edison Green Movie: quando l’ambiente parla di cinema” (dalle 13:15-14:30), l’Assemblea annuale dei soci del Kyoto Club (14-30:16:30), l’assemblea annuale di Assoelettrica (15-17) e la tavola rotonda “Public Hearing: verso scelte energetiche condivise” (17-19).

La tre giorni milanese si chiuderà sabato con 2 eventi/laboratori rivolti al pubblico. Entrambi prenderanno il via alle 10 per terminare alle 12:30, differenti però i luoghi di svolgimento: presso la Casa dell’Energia e dell’Ambiente di via Po (n.3) si svolgerà il percorso “Conoscere l’energia”, numero di partecipanti ammesso max. 30; il Politecnico di Milano aprirà le porte dei suoi laboratori per consentire ai visitatori esperimenti tecnologici interattivi, con iscrizione presso il sito https://www.eventi.polimi.it/#FEnergia2016.

9 maggio 2016
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento