Un fenomenale passo in avanti che molti attivisti attendevano da tempo, pronto a rendere meno cruento l’annuale festival di Yulin in Cina. L’appuntamento è tristemente noto per la vendita e il consumo di carne di cane. La pietanza è ancora molto in voga e amata, specialmente nelle zone rurali dove è considerata una prelibatezza. Negli anni, durante il festival, la macellazione di cani e gatti non ha subito contraccolpi, nonostante le critiche e le opposizioni messe in atto dagli attivisti, sempre in prima linea per cercare di portare in salvo gli animali strappandoli a una morte dolorosa e cruenta. Al momento del suo apice, il festival di Yulin ha decretato il decesso di 15.000 esemplari, cifra che solo con il tempo ha subito una decrescita importante.

Per questo 2017 la Cina ha voluto voltare pagina, accogliendo la richiesta di molti animalisti, manifestanti, ma anche tante celebrità. Questo ha permesso una forte sensibilizzazione dell’opinione pubblica, la chiusura di molti macelli clandestini e di attività collaterali.

=> Scopri gli attori contro il Festival della carne di cane


Secondo la Humane Society International, che per prima ha diramato la notizia, il Governo di Yulin avrebbe imposto il divieto della vendita di carne di cane a commercianti, ristoratori e ambulanti. Secondo le indiscrezioni, a dare il via al nuovo percorso sarebbe stato Mo Gong Ming, il nuovo Segretario di Partito di Yulin, che ha identificato nel quindici giugno la data definitiva per l’entrata in vigore del divieto. Una settimana prima dell’avvio del Festival

=> Scopri il divieto di macellazione della carne di cane


Chi violerà lo stop potrà incappare in multe salate, con relativo arresto per violazione del divieto. Peter Li, della Humane Society International, ha così specificato:

Il festival di Yulin e la vendita della carne di cane sono ancora lontani dalla fase conclusiva, ma se questa notizia è vera come speriamo, potrebbe trasformasi nel chiodo per la bara di un evento raccapricciante. Simbolo del commercio illegale della carne di cane in Cina. La forte ondata di opposizione a questa pratica ha dirottato l’attenzione mondiale sull’evento, spronando le autorità a frenare questa crudeltà.

18 maggio 2017
Lascia un commento