Si chiama Cotton Cake ma è anche nota come Tokyo Cheesecake o cheesecake giapponese: il nome la rappresenta completamente perché è una prelibatezza soffice e morbida. La ricetta è facile e veloce, il risultato è strabiliante e sorprendente. Il dolce è ideale da preparare per la Festa della Mamma, per omaggiare la donna più importante della vostra vita. La sua spumosità la rende soffice al tatto e al palato, solitamente è accompagnata da una salsa leggera con frutta di stagione. Il risultato è simile alla cheesecake originale, ma si differenzia per l’assenza della base in biscotto in favore di una consistenza più vellutata e tenera.

Gli ingredienti necessari per realizzare la ricetta sono pochi, facili da reperire e da amalgamare. Inoltre, l’assenza di farina rende il dolce gluten free e vegetariano. Per creare questo prodotto saporito ripetete con cura le seguenti indicazioni.

Ingredienti

Per la preparazione della Cotton Cake sono necessari:

  • 250 gr di formaggio bianco spalmabile o ricotta;
  • 140 gr di zucchero a velo;
  • 100 ml di latte di soia o di riso;
  • 60 gr di farina senza glutine;
  • 50 gr di burro vegan;
  • 20 gr di amido di mais o maizena;
  • 6 uova;
  • una bustina di cremor tartaro o succo di limone;
  • lievito per dolci;
  • sale q.b.;
  • bacca di vaniglia o vanillina gluten free;
  • 250 gr di fragole;
  • 80 gr di zucchero di canna.

Preparazione

Cheesecake giapponese

Japanese Cotton Cheese Cake via Shutterstock

Sciogliete a bagnomaria il burro, quindi a parte scaldate il latte con il baccello di vaniglia (oppure mixate con la vanillina gluten free). Eliminate le eventuali bacche e versate il tutto in una ciotola capiente, mescolate aggiungendo il formaggio. Se necessario, utilizzate un mixer a immersione così da ottenere una crema vellutata ma omogenea, quindi unite i tuorli d’uovo e continuate a frullare. Sempre a parte montate a neve gli albumi mescolati con il cremor tartaro – oppure il succo di limone – e lo zucchero a velo, armatevi perciò di pazienza per ottenere un composto fermo e spumoso. Come gli chef più quotati sostengono, se capovolgendo la ciotola sopra la testa il preparato non cade, avrete fatto un ottimo lavoro.

Aggiungete al primo composto la farina gluten free, la maizena, il lievito per dolci e un pizzico di sale, mescolate con cura per amalgamare il tutto. Unite gli albumi montati a neve, versate il composto a cucchiaiate mescolando dall’alto verso il basso. Per la cottura foderate la base di uno stampo apribile con della carta stagnola e versatevi il composto. Oppure versatelo direttamente all’interno di uno stampo in silicone, precedente imburrato. Poi appoggiate il tutto all’interno di uno stampo ancora più grande che lo possa contenere, dove avrete versato qualche centimetro d’acqua: la cottura è appunto a bagnomaria. Riponete tutto in forno e cuocete a 160° per circa 70 minuti.

Possibilmente coprire la parte superiore della torta con un foglio imburrato di carta alluminio, da sistemare sull’impasto per i primi 50 minuti. Quindi la cottura può proseguire senza per altri 20 minuti. Spegnete e lasciate raffreddare con lo sportello semi aperto, per circa 10 minuti, poi togliete dal forno. Nel frattempo preparate una crema alle fragole, da versare a pezzetti in un pentolino con lo zucchero di canna. Cuocete mescolando per ottenere un crema morbida, in alternativa potete sostituirla con pezzetti di ananas o lime. Mixate e frullate, sfornate la torta e tagliatela a fette accompagna dalla golosa salsa.

10 maggio 2014
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento