Come ogni anno, la seconda domenica di maggio è dedicata a un appuntamento speciale: quello con la Festa della Mamma. Un momento unico per ringraziare le madri di tutta Italia, da sempre simbolo di vita, di sostegno, fulcro della famiglia nonché cardine della società. Si è già visto in un precedente intervento come realizzare dei doni tramite il riciclo creativo della stoffa, ma come fare per ottenere ottimi risultati anche con la carta?

Le idee per divertirsi in occasione della Festa della Mamma, sfoderando creatività e fantasia, sono davvero le più disparate. Inoltre, questa operazione di riciclo non richiede un’estenuante ricerca di materiali, poiché di solito la carta abbonda all’interno delle abitazioni. Di seguito, qualche idea da cui prendere spunto.

Biglietto d’auguri

Il modo più semplice per recuperare la carta per un’occasione speciale è, come facile intuire, quello di realizzare un biglietto d’auguri. Originale e creativo, si distinguerà da tutti gli altri perché unico nel suo genere: un pensiero che sarà certamente gradito e ricordato.

Un’idea potrebbe essere quella di realizzare una decorazione con diversi tipi di carta – di giornale, velina, crespa, da pacco – fra loro sovrapposti, per un effetto collage invecchiato. All’interno del biglietto, oltre al classico messaggio, si potrà inserire una fotografia dedicata alla propria madre.

Si recuperi del cartoncino leggero e lo si pieghi a metà, fino a ottenere la classica forma di un bigliettino. Nel frattempo, si taglino diverse strisce di carta, anche irregolari o strappate per un risultato ancora più vintage. Aiutandosi con un pennello, si stenda un velo di colla vinilica su tutta la superficie del biglietto, procedendo un lato alla volta, e si cominci a posizionare la carta seguendo un andamento abbastanza irregolare. Terminato il primo livello, si passa un secondo strato di colla, si posiziona nuovamente la carta e così si procede per ogni strato. Sempre aiutandosi con la colla vinilica, o del nastro biadesivo, si fissi all’interno la fotografia che si desidera utilizzare. Quando la colla sarà completamente asciutta, si prenda una tazza d’acqua fredda dove, precedentemente, sarà stato messo in infusione del non zuccherato. Immergendo lievemente la punta di un pennello pulito, quel tanto da inumidirlo blandamente, si stenda la soluzione sull’intero biglietto per ottenere un effetto invecchiato, quasi color seppia come le vecchie fotografie. Inoltre, il tè ha il vantaggio di garantire un piacevole profumo, pronto a durare nel tempo.

Découpage

Uno dei modi più soddisfacenti per riciclare della carta, e ottenere un dono del tutto originale, è quello di affidarsi al découpage. Questa tecnica, infatti, permette di decorare i più svariati oggetti – in legno o in vetro, ad esempio – incollando più strati di carta. L’occorrente è davvero alla portata di tutti, tanto che questi piccoli lavoretti di fai da te possono essere realizzati anche in compagnia dei bambini. Servono infatti solo un oggetto da decorare, dei ritagli di carta, colla vinilica e pennello, quindi l’eventuale vernice fissativa finale, se disponibile.

Il primo passo è quello di studiare attentamente la forma dell’oggetto prescelto: un portagioie in legno, un vaso di vetro, dei vecchi barattoli da trasformare in simpatici contenitori per le spezie, riso e pasta. A seconda delle forme si abbozzi un design su un blocco note, affinché funga da modello. Fatto questo, si ritagli la carta in proprio possesso: si possono recuperare immagini, come fiori o cuori, oppure tagliare o strappare delle strisce, per poi realizzare una sovrapposizione fra più livelli. Aiutandosi con un pennello, si stenda il primo e leggero strato di stoffa direttamente sulla superficie da decorare, quindi si posizioni con attenzione la carta nel verso desiderato, cercando di evitare pieghe o bolle d’aria. A questo punto, servirà un secondo strato leggero di colla, che servirà sia come fissante per il livello realizzato, nonché da base per il successivo. Giunti all’ultimo strato, si stenda un’ulteriore passata di colla per completare il tutto o, in alternativa, l’apposita vernice fissativa.

Fiore e rose

La carta può essere anche riciclata per realizzare dei deliziosi mazzetti di fiori, o di eleganti rose, per un bouquet del tutto originale e pronto a durare a lungo nel tempo. Il procedimento è analogo a quello proposto in un precedente articolo, appunto dedicato alla creazione di fiori e mazzi di carta.

Un modo semplice per realizzare rose, o altri fiori, è quello di ricorrere alla carta crespa: questa tipologia, infatti, presenta un’ottima elasticità abbinata a una grande malleabilità, nonché alla capacità di mantenere la forma impressa con le dita.

Si ritaglino delle strisce di carta crespa delle lunghezza di circa 50-70 centimetri, mentre l’altezza sarà variabile a seconda della grandezza desiderata per i petali. Si cominci ad arrotolare la striscia realizzata, come se si volesse ottenere un piccolo cilindro, allungando verso l’esterno l’estremità della carta crespa a ogni giro, per conferirle la forma di un petalo. I petali interni, ovvero quelli più vicini al centro del cilindro, dovranno avere una forma solo abbozzata, gli esterni potranno invece essere più corposi. Terminata l’opera, si fissi il tutto con della colla vinilica o delle graffette, quindi si incolli la rosellina realizzata nella posizione preferita, ad esempio su un bigliettino oppure in un bouquet di più esemplari.

8 maggio 2016
Lascia un commento