La felicità aiuterebbe a difendersi meglio dall’attacco dei virus e dei batteri. Lo ha dimostrato uno studio internazionale guidato dal nostro Paese. Sarebbe l’ormone della felicità che avrebbe un ruolo fondamentale nell’aiutare l’organismo a difendersi dalle infezioni.

=> Scopri i benefici dei mirtilli rossi per i batteri intestinali

La ricerca ha messo in evidenza come alcune cellule del sistema immunitario userebbero la dopamina per comunicare fra di esse e rendere più veloce la produzione di anticorpi. Lo studio guidato dagli esperti dell’Irccs Ospedale San Raffaele di Milano e a cui hanno collaborato i ricercatori dell’Australian National University di Canberra potrebbe risultare importante per mettere a punto nuove terapie contro le patologie infettive e quelle autoimmuni.

=> Leggi perché le fragole sono un aiuto naturale contro il declino mentale

La dopamina è un neurotrasmettitore che permette la comunicazione fra le cellule del sistema nervoso. È associata ai processi di motivazione e di gratificazione e avrebbe un ruolo chiave anche nel mettere in moto il sistema immunitario.

Quando il corpo viene attaccato da virus o batteri, il sistema immunitario comincia a produrre anticorpi. Questi ultimi vengono prodotti dai linfonodi. Questo meccanismo di attivazione si innesca quando la dopamina rende più veloce la selezione delle cellule B da parte delle cellule T, che stabiliscono il segnale per mettere in movimento tutto il meccanismo di difesa.

Generalmente le cellule immunitarie comunicano attraverso delle particolari proteine, ma queste svolgono un processo molto più lento. Invece la possibilità di attivare tutto il processo facendo riferimento al sistema nervoso potrebbe costituire un’opportunità per produrre più velocemente anticorpi contro un’infezione.

19 luglio 2017
Immagini:
Lascia un commento