Le roboanti macchine di Fast And Furious 6, il nuovo capitolo della saga con protagonista Vin Diesel, sono amiche dell’ambiente. Il film, lanciato lo scorso weekend nei cinema statunitensi, fa infatti parte del progetto Green Is Universal: un’iniziativa per rendere verdi i set cinematografici.

>>Scopri l’ecologia agli scorsi Oscar 2013

Sono molte le attività che tutto lo staff – attori compresi – di Fast And Furious 6 ha messo in pratica per garantire il pieno rispetto dell’ambiente. Il film, girato in Gran Bretagna e alla Canarie, ha visto set completamente costruiti a partire da materiali riciclati, a cui si sono aggiunte delle stazioni di compostaggio per i rifiuti umidi prodotti da staff e cast. Inoltre, tutti i camion incaricati al trasporto dei materiali di scena sono stati alimentati con biofuel ricavato dall’olio di scarto delle cucine.

Addirittura le auto di scena, tra cui delle bellissime vetture storiche e 300 veicoli finiti in frantumi, hanno fatto parte della produzione green del film. Tutti gli automezzi distrutti sono stati smontati per recuperarne materiali preziosi, come la plastica e l’alluminio, mentre per il carburante si è sempre scelto – dove possibile – soluzioni a biofuel.

Infine, è stato designato un Environmental Manager che si è preoccupato della messa in atto di tutte quelle pratiche di riduzione dei rifiuti e delle emissioni di anidride carbonica, in modo che la registrazione del film fosse quanto più vicina all’impatto zero. Gli alimenti di scena non consumati quali frutta e verdura, gli abiti, le scarpe e alcuni mobili sono poi stati donati a un’organizzazione londinese per l’aiuto delle persone economicamente disagiate. E non manca lo spazio per una piccola curiosità: ogni giorno il cast ha ricevuto una scheda, quella dei “Green Facts”, con cui si sono informati gli attori sugli obiettivi ambientali raggiunti e su quanto si potesse ancora fare per ridurre l’impatto sulla natura.

>>Scopri le star vegane e vegetariane

Insomma, al cinema vedremo macchine velocissime, incendi, esplosioni, gas di scarico fumanti e molto altro ancora. Ma sapremo di certo come nulla di quel che è stato immortalato sulla pellicola ha davvero prodotto dei danni all’ambiente, considerata una così elevata attenzione al rispetto del Pianeta.

28 maggio 2013
Via:
Lascia un commento