La coltivazione dell’orto è da sempre collegata, per tradizione popolare, alle fasi della Luna: i contadini, in particolare i più anziani, non rinunciano a consultare il loro lunario annuale, per comprendere quale sia il periodo migliore per seminare ogni pietanza. E anche oggi, nonostante i progressi della tecnologia e della modernità, questa consuetudine rimane molto viva e altrettanto valida: ma quali sono le fasi lunari e come approfittarne per ottenere un raccolto forte e rigoglioso?

Il fatto che la Luna possa influenzare alcuni degli eventi del Pianeta non è di certo un segreto: si pensi, ad esempio, al fenomeno quotidiano delle maree. Allo stesso modo, sembra che il nostro satellite naturale possa influire sulle coltivazioni, in modo del tutto positivo. Di seguito, la spiegazione delle fasi lunari principali, nonché degli ortaggi più indicati per ogni singola fase. Ovviamente, le informazioni fornite hanno carattere unicamente generico e, per scoprire l’andamento delle fasi durante un anno specifico, si consiglia di consultare gli appositi lunari.

Le fasi lunari

Le fasi lunari identificano quel processo, della durata di circa 28 giorni, che portano la Luna dall’assenza completa di luminosità alla sua piena brillantezza. Queste derivano dalla posizione che il satellite assume sia in relazione alla Terra che al Sole e sono principalmente quattro, dalla durata di 7 giorni ciascuno.

=> Scopri la faccia nascosta della Luna


Con il novilunio, detto anche fase della luna nuova, il satellite è completamente privo di luminosità, poiché mostra alla Terra la parte non illuminata dal Sole. Nei giorni successivi, la Luna comincia a illuminarsi a spicchi sempre più grandi, fino ad arrivare alla fase del primo quarto: la superficie del satellite è per metà colpita dai raggi del Sole. Segue perciò il plenilunio, cioè la luna piena, quindi una riduzione progressiva dell’illuminazione fino all’ultimo quarto, ovvero la visibilità della metà opposta alla precedente. Per le fase intermedie, con una direzione da est a ovest, si parla di luna crescente nei periodi in cui la visibilità aumenta e calante quando questa diminuisce.

Stando alle tradizioni più antiche dell’orto, si ritiene che durante le fasi di luna crescente vengano maggiormente stimolate le coltivazioni di superficie. In quella di luna calante, invece, a giovarne sarebbero gli ortaggi del sottosuolo, quali tuberi e radici. Tale peculiarità deriverebbe dalla capacità della luce lunare di penetrare nel suolo, nonché di stimolare la circolazione linfatica all’interno dei vegetali.

Quali ortaggi coltivare secondo la Luna

Così come già accennato, la fase di luna crescente stimolerebbe la vegetazione di superficie, mentre quella calante le pietanze del sottosuolo. In base a questo assunto, e all’andamento ciclico della Luna stessa, nei secoli si sono sviluppate delle precise consuetudini per la gran parte degli ortaggi più comuni.

=> Scopri le verdure più facili da coltivare


Seppur persistano delle piccole differenze anche su base regionale, il sapere contadino ha nei secoli riassunto i lavori dell’orto in relazione a ogni fase del nostro satellite naturale:

  • Luna nuova: si provvede all’innesto e al trapianto degli alberi da frutto, nonché alla semina della cicoria e di alcune varietà di tenera insalata;
  • Luna crescente: favorisce tutti gli ortaggi di superficie, quindi lattuga, indivia, radicchio, songino, tutte le varietà di cavolo, pomodori, fagioli e legumi vari, erbe aromatiche e molto altro ancora;
  • Luna piena: si inizia la semina e il trapianto di alcune varietà del sottosuolo come aglio e cipolla, ma anche carote, alcune varietà di rape e le prime patate;
  • Luna calante: si prediligono tutti gli ortaggi dalla crescita nel sottosuolo, quindi qualsiasi varietà di tubero o radici, ma anche alcune pietanze a cespo dall’apparato radicale particolarmente sviluppato, quali molte varietà di cavolo.

Come già accennato, persistono delle differenze anche rilevanti da regione a regione, a volte anche da contadino a contadino. In ogni caso, annualmente viene pubblicato il lunario, la guida di riferimento per conoscere le date di tutte le fasi lunari e tutti i consigli per ottenere il massimo dall’orto.

6 gennaio 2017
Immagini:
Lascia un commento