Hanno incontrato la morte inciampando in un cavo elettrico, installato nei pressi di una piantagione di caffè e steso a pochissima altezza dal suolo. È questo il triste resoconto che vede vittima una famiglia di quattro elefanti, rinvenuti senza vita nel distretto Kodagu, nello stato indiano del Karnataka. I pachidermi, con molta probabilità, non devono aver notato il pericoloso cavo, rimando così fulminati al loro tentativo d’ingresso nella piantagione.

Secondo quanto riferito da alcune fonti locali, riportate dalla testata Metro, la famiglia era composta da due elefanti adulti, accompagnata da due cuccioli abbastanza cresciuti, ma non ancora autonomi. A quanto sembra, gli animali si sarebbero trovati nella zona alla ricerca di vegetazione florida e fresca da consumare e, nel tentativo di avvicinarsi alla piantagione di caffe, non avrebbero notato i cavi penzolanti dagli appositi pali. Così spiega un testimone:

=> Scopri l’elefante ucciso in autostrada


Gli elefanti, i quali stavano consumando foraggi, sono entrati in contatto con un cavo a bassa altezza, morendo sul posto.

Diverse associazioni animaliste locali da tempo denunciano le cattive condizioni della rete elettrica in alcune zone dell’India, dove i cavi rimarrebbero penzolanti a poca altezza dal suolo per il cedimento dei pali per il supporto aereo. Secondo alcune fonti locali, ben 200 elefanti ogni anno morirebbero dal contatto involontario con l’alta tensione e si teme possano essere coinvolte altre specie animali, oltre ai pericoli che la mancata manutenzione può rappresentare per l’uomo. Il dipartimento forestale locale ha promesso di discutere direttamente la questione con la Chamundeshwari Electricity Corporation Ltd (CESC), la società dedita alla manutenzione della linea elettrica.

=> Scopri gli elefanti uccisi dai cavi elettrici


Lo scorso anno medesime polemiche hanno coinvolto le aree attigue al parco nazionale Kaziranga, dove diversi elefanti sono stati uccisi da cavi stesi a poco più di 1.57 metri dal suolo: non facilmente identificabili dai pachidermi, soprattutto di notte, costituirebbero una delle principali cause di morte per le specie selvatiche della zona.

30 giugno 2017
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento