Falchi pellegrini del Pirellone di Milano: si schiudono le uova

È un momento importante per la coppia di falchi pellegrini che, da qualche anno, abita la cima del Pirellone di Milano durante la bella stagione. Nella giornata di ieri, infatti, si è schiuso il primo uovo della covata 2018: grande soddisfazione dagli appassionati, per questa famiglia urbana che finalmente si allarga.

Il lieto evento è stato immortalato in video, grazie a una webcam installata nelle vicinanze del nido e allo sguardo attento degli appassionati, pronti a seguire le gesta di questa famiglia di volatili dagli schermi di computer, smartphone e altri device. Alle 15.30 il primo uovo della covata di quest’anno si è schiuso, dando alla luce un piccolo esemplare di falco, immediatamente rifocillato dalla madre.

=> Scopri l’uccellino che miagola come un gatto


Una data certamente singolare, quella del nuovo arrivo, poiché identica a quella dello scorso anno per il primo arrivato dei piccoli del 2017. Le uova, deposte lo scorso 11 marzo, sono state covate senza sosta dalla madre e, nelle prossime ore, dovrebbero tutte schiudersi, in un evento ormai diventato social. È proprio su piattaforme come Twitter e Facebook, infatti, che gli appassionati stanno seguendo con una certa curiosità tutto il processo. Due ancora le uova intatte, per un totale di tre piccolissimi falchi per questo nucleo speciale di volatili.

=> Scopri l’uccellino innamorato di un poliziotto


I genitori sono Giò e Giulia, una coppia che ormai da tempo abita il sottotetto del Pirellone di Milano, a ben 125 metri d’altezza. Un vero e proprio successo non solo naturale, ma anche e soprattutto urbano, che dimostra come anche nelle città più affollate si possano ritagliare degli spazi specifici per numerose specie animali. Le avventure della coppia di falchi pellegrini, e dei loro nuovi nati, possono essere seguite sul sito di Regione Lombardia oppure tramite Facebook, alla pagina “Giò&Giulia Falchi Pellegrini a Milano”.

18 aprile 2018
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento