Mangiare sano come medicina naturale per stare bene. Dai padiglioni di Expo Milano 2015 gli esperti dell’AIGO (Associazione italiana gastroenterologi ed endoscopisti ospedalieri) promuoverà una scelta consapevole dell’alimentazione in funzione dei possibili effetti benefici sull’organismo.

A partire dal 9 maggio l’AIGO darà vita a una serie di incontri presso l’area espositiva di Expo 2015 per illustrare ai visitatori le possibilità offerte dal “cibo come medicina naturale”. La prima lezione è prevista per domani, a partire dalle ore 10:15, presso il Padiglione della Società Civile-Cascina Triulza.

Gli esperti AIGO spiegheranno ai visitatori alcune proprietà curative degli alimenti, spesso poco conosciute al grande pubblico. Tra queste vi saranno possibili abbinamenti come:

  • Caffè e cioccolato – Effetti protettivi per la salute del fegato;
  • Acqua – A ciascun disturbo il suo “tipo”;
  • Dieta povera di grassi – Prevenzione dei tumori all’apparato digerente, tra i quali quello all’intestino/colon;
  • Fibre – Regolarità dell’intestino e proteggono dai tumori;
  • Glutine – Varietà di grano moderne più ricche di questa sostanza rispetto al passato.

Mangiare sano che deve essere vista come un’attività di prevenzione delle malattie di tipo primario, in grado di aumentare le possibilità delle persone di preservare la propria salute. Come ha spiegato Antonio Balzano, presidente dell’AIGO:

Un’alimentazione sana costituisce sicuramente parte sostanziale della prevenzione primaria di diverse patologie dell’apparato digerente e non solo. AIGO ritiene il capitolo alimentazione, e in senso ancora più lato lo stile di vita, tema prioritario e a tal proposito ha da tempo attivato percorsi di studio e ricerca, attraverso suoi esperti di livello internazionale, nonché notevoli investimenti nella formazione.

In questo scenario, Expo 2015 rappresenta un’occasione imprescindibile per la diffusione di indicazioni in regime alimentare e nei comportamenti quotidiani, supportati da evidenze scientifiche e con l’attenzione a mantenere un linguaggio chiaro e divulgativo.

8 maggio 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento