Frutta e verdura sono la base della Dieta Mediterranea e l’Expo di Milano si prepara a celebrarle come si deve. Dalle pesche alle nespole, passando per melanzane, zucchine e fiori di zucca, la “Festa della frutta e della verdura” organizzata da Coldiretti promette di stupire i visitatori con le sue coloratissime esposizioni e i vari eventi in programma.

Sono oltre 50 i quintali di frutta e verdura fresca che i visitatori di Expo 2015 potranno ricevere durante la “Festa della frutta e della verdura”. Sinonimi di benessere e vitalità, questi preziosi alimenti hanno invaso il Decumano e il Cardo per essere ammirati e assaggiati da curiosi e appassionati, nel nome di un’alimentazione sana, equilibrata e sostenibile.

I prodotti possono essere ritirati lungo il Cardo Sud, lungo il Cardo Nord e sul Cardo angolo Decumano: ma la Festa della frutta e della verdura non si limita all’esposizione, prevedendo anche momenti attivi di “formazione”.

A disposizione dei visitatori di Expo 2015 ci sono anche dei “sommelier della frutta” che, grazie alla collaborazione tra Coldiretti e Onafrut, insegnano come scegliere e valutare i prodotti migliori. Inoltre, giochi sul compostaggio domestico e sulla stagionalità dei prodotti contribuiscono a rendere l’esperienza ancora più piacevole.

Anche gli orti verticali vengono celebrati alla Festa della frutta e della verdura, con lo scopo di raccontare non solo l’agricoltura in campagna, ma ance quelle forme di coltivazione urbana che stanno spopolando negli ultimi anni.

Spazio anche all’arte con esperti intagliatori che creano delle sculture naturali artistiche e l’Unione nazionale dei produttori di Ortofrutta, che metteranno a disposizione grandi sagome a forma di frutta e verdura, da usare per i selfie dei visitatori.

Anche il cluster “Frutta e Legumi” è al centro della festa: qui i visitatori potranno scopriranno le caratteristiche più peculiari della frutta di stagione che è possibile trovare in qualsiasi mercato, in modo da saper distinguere perfettamente le produzioni sostenibili. Sono previsti inoltre assaggi e degustazioni incentrati in particolare sul binomio frutta e zafferano, protagonisti della giornata.

La Festa della frutta e verdura non è solo incentrata sull’Italia e sui prodotti d’eccellenza del nostro Paese. Largo anche alle specialità dei Paesi più lontani dal Mediterraneo, come la frutta tipica di Kyrgyzstan e Uzbekistan, il cocktail di mango e il rinfresco allo zafferano proposto dall’Afghanistan o i succhi di baobab e ibisco del Gambia.

28 luglio 2015
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento