Cani e gatti sono ormai idoli quotidiani della Rete: non passa giorno che un video dedicato ai quadrupedi non faccia incetta di condivisioni e commenti sui social network. Il protagonista odierno ha però conquistato i navigatori con modalità insolite: anziché stupire con tenere espressioni e coccole a profusione, è diventato virale per la sua disobbedienza, tanto da essere già ribattezzato simpaticamente “Evil Cat”. Il Grumpy Cat ha trovato finalmente un rivale?

Il filmato in questione vede protagonista un elegante gatto dal manto grigio, intento a giocare con degli oggetti disposti su un tavolino da salotto. Tra cui un bicchiere, che lancia rovinosamente sul pavimento. Nulla di particolarmente anomalo per la tipica curiosità felina, basta infatti controllare su YouTube quanti piccoli inconvenienti domestici vedano come responsabile un gatto, se non fosse per un’irresistibile interazione con la proprietaria.

Dopo aver gettato a terra un dispositivo elettronico, probabilmente un telecomando, l’attenzione del felino è catturata da un piccolo bicchiere vuoto. Serafico, con colpetti ripetuti delle zampe avvicina l’oggetto pericolosamente ai bordi del tavolo, finché la proprietaria non decide di intervenire. Con voce ferma ordina al micio di non procedere nella sua impresa. Eppure, per nulla spaventato, l’Evil Cat si ferma, fissa la proprietaria negli occhi e, con un gesto di sfida, getta il bicchiere dal tavolo fino a farlo infrangere al suolo. Come facile attendersi, il filmato è stato giudicato irresistibile da moltissimi navigatori, tanto da essere diventato virale in pochissimo tempo.

Come già accennato, la tipica curiosità dei gatti e la loro innata testardaggine diventano spesso argomento di discussione e adorazione online. E dopo il Grumpy Cat, il gattino con la faccia perennemente imbronciata, e il suo seguace Atchoum, l’esemplare dagli occhi spiritati, ecco apparire un nuovo rappresentante della categoria. Avrà raccolto l’eredita del Devil Cat, il felino più nervoso della Cornovaglia?

12 febbraio 2015
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento