In Toscana la Green Economy entra di diritto nel dibattito politico attuale; merito della Provincia di Siena, del suo progetto Siena Carbon Free e della Settimana dell’Energia, organizzata tra il 17 e il 22 gennaio. In questi giorni, infatti, la sala delle Balie di Palazzo Squarcialupi sarà teatro di discussioni e seminari a tematica ambientale che spazieranno dallo sviluppo sostenibile alla strategie energetiche.

Il dirigente delle politiche ambientali della Provincia di Siena, Paolo Casprini, ha così commentato l’iniziativa:

La Settimana dell’Energia è stata pensata come occasione di informazione e approfondimento dedicata alle tante e importanti azioni su fonti rinnovabili e risparmio energetico che già sono in atto sul nostro territorio. Ogni giorno presenteremo dati, progetti ed esperienze innovative che si sono già sviluppate e che stanno nascendo nella nostra provincia che, in Italia, si colloca tra quelli più all’avanguardia sui temi della sostenibilità e della green economy

La Settimana dell’Energia sarà anche il momento adatto per discutere del suddetto progetto Siena Carbon Free, che prevede di trasformare il territorio senese nella prima zona europea a zero emissioni di CO2. Gabriele Berni, assessore provinciale all’ambiente, ha così illustrato l’ambizioso progetto:

La Provincia di Siena ha fatto la scelta strategica di scommettere sulla green economy e sulla produzione di tecnologie, impianti e materiali per le rinnovabili e l’efficienza energetica, convinti che investire sull’ambiente sia un modo per creare opportunità per lo sviluppo economico e per l’occupazione nel nostro territorio. Da tempo, la nostra Provincia si colloca come un esempio di eccellenza nelle politiche energetiche e ambientali, perseguendo una gestione sostenibile del territorio che, oggi, ci consente di ambire a un obiettivo ancora più ambizioso: diventare la prima realtà in Europa ad emissioni zero di Co2 entro il 2015.

Abbiamo scelto di organizzare la Settimana dell’Energia per condividere progetti e azioni con il mondo delle imprese, ma anche con i cittadini, cercando di diffondere una cultura del consumo responsabile e una maggiore consapevolezza delle opportunità legate allo sviluppo della green economy, sia in termini di business che occupazionali.

I dati dicono che la Provincia di Siena sia, in effetti, a buon punto nell’adempimento degli obiettivi prefissati. Secondo Alessandro Fabbrini, presidente di APEA (Agenzia Provinciale per l’Energia e l’Ambiente), circa l’83% sono già stati ottenuti, anche se restano da compiere, ancora, gli ultimi passi.

Per chi fosse interessato a partecipare alla Settimana dell’Energia suggeriamo di consultare la brochure di presentazione messa a disposizione proprio dalla Provincia.

12 gennaio 2011
I vostri commenti
maria, mercoledì 16 febbraio 2011 alle8:41 ha scritto: rispondi »

La solita Toscana!

aldo, giovedì 13 gennaio 2011 alle12:28 ha scritto: rispondi »

Incredibile pensare che cose del genere avvengano in Italia. Per una volta ci distinguiamo in positivo

Lascia un commento