Una Pasqua all’insegna dell’ambiente e della natura, in compagnia del WWF. Ritornano le tradizionali gite pasquali presso le numerose Oasi WWF sparse per tutto il territorio, con qualche novità per l’edizione 2013. Riapre infatti il paradiso verde di Alviano, in Umbria, a seguito dell’alluvione che aveva colpito la località nel 2012.

>>Scopri le Oasi del WWF per la giornata della biodiversità

Sono oltre 30.000 gli ettari di terreno che l’associazione difende dalle attività dell’uomo, preservandone la biodiversità, l’equilibrio naturale e provvedendo alla conservazione e alla reintroduzione di numerose specie animali. Per questa edizione delle gite pasquali iniziative su tutto il territorio, per una due giorni tutta verde.

Per l’intero ponte di Pasqua saranno aperte al pubblico le oasi di Burano, di Orbetello e Bosco Rocconi in Toscana e l’Oasi Valle della Buora in Veneto. Domenica, invece, via libera alla riscoperta dell’ambiente di Astrioni, nella splendida Campania. Ma la giornata più ricca è certamente quella del lunedì di Pasquetta, appuntamento tradizionale per le famiglie italiane per un breve viaggio fuori porta, condizioni meteo permettendo.

>>Scopri i mezzi di trasporto ecologici per Pasqua

L’Oasi Le Cesine, in Salento, organizza percorsi guidati e didattici per bambini e famiglie, alla scoperta dei boschi, delle orchidee selvatiche e dei prodotti alimentari tipici della zona. L’Oasi di Vanzago, invece, programma la scoperta del sottobosco, alla ricerca dei primissimi segni della primavera. Via libera alle più svariate attività anche all’Oasi Ripa Bianca di Jesi nelle Marche, all’Oasi di Bosco Camerine in Campania, all’Oasi Gole del Sagittario in Abruzzo e alla Valpedrina in Lombardia.

Chi volesse approfittare delle festività per spostamenti più importanti e per pernottamenti estesi, esistono precisi pacchetti di 2-3 giorni per approfittare dell’iniziativa, con la permanenza in agriturismi immersi al centro delle zone protette dal WWF. Tra le varie proposte, L’Oasi Lago di Burano all’Argentario, l’Oasi Riserva Marina di Miramare e l’Oasi Grotte del Bussento, nei pressi del Golfo di Policastro.

Per tutte le informazioni sulle iniziative, anche in caso si opti per una mini-vacanza, basta collegarsi al sito ufficiale del WWF e seguire i dettagli riportati. Una tre giorni di natura e divertimento, in definitiva, a cui non si può davvero rinunciare per rendere meno noiosa l’attesa di questa primavera in ritardo.

Fonti: Ansa, WWF

30 marzo 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento