Come vi avevamo già annunciato, domani pomeriggio dalle 16:30 alle 17:30 si terrà il “Colloquium” di Francesco Celani al CERN di Ginevra. Si parlerà, ovviamente, di fusione fredda e LENR con un rapido riassunto dei principali progressi fatti dal marzo 1989 (cioè a partire dai famosi esperimenti di Martin Fleischmann e Stanley Pons) a oggi.

Si discuterà dell’eccesso di energia prodotto dalle reazioni a base di nichel e palladio, sia quelle a bassissima temperatura (20-50 gradi centigradi) sia quelle tra i 200 e i 400 gradi come quella che sarebbe alla base del funzionamento dell’E-Cat di Andrea Rossi.

Sarà quindi un appuntamento molto interessante per coloro che vedono nelle reazioni nucleari a bassa energia la soluzione dei problemi energetici del mondo. Per questo il CERN offre a tutti la possibilità di partecipare virtualmente al Colloquium grazie a un servizio di diretta streaming raggiungibile a questo indirizzo. Basta collegarsi al giusto orario e, connessione e congestione del server permettendo, si potrà sentire direttamente dal professor Celani quali sono gli ultimi progressi in fatto di fusione fredda.

21 marzo 2012
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
Gios, domenica 25 marzo 2012 alle18:39 ha scritto: rispondi »

Be novita sul convegno? Sono morti tutti uccisi dalle multinazionali del petrolio?

Gabriele Ottaviani, sabato 24 marzo 2012 alle9:38 ha scritto: rispondi »

SPERIAMO CHE QUESTA VOLTA NON VENGA SABOTATO COM IN PASSATO. QUESTO PUO SALVARE IL MONDO , MA L'AVIDITA DELLE MULTINAZZIONALI INTERESSA IL PROFITTO , NON LA LA QUALITA DI VITA

Paco, giovedì 22 marzo 2012 alle18:30 ha scritto: rispondi »

E allora, cos'è uscito fuori da questo “Colloquium” ?

Lascia un commento