Europa: garantire posti bici su tutti i treni

Quella di portare la bici in treno è un’esigenza di molte persone, che si pongono l’obiettivo di spostarsi con facilità da un punto all’altro della città, evitando quanto più possibile il traffico. È un’azione che va a beneficio anche dell’ambiente, perché la bici è un mezzo completamente ecocompatibile.

Per questo motivo da diverso tempo in molti vorrebbero una maggiore attenzione da parte delle aziende di trasporti ferroviari nei confronti di questa esigenza. Attualmente è in vigore un regolamento europeo per il trasporto di bici sulle carrozze dei treni, che nella pratica non andrebbe a favore di questa necessità, scoraggiando le aziende a dare la possibilità ai viaggiatori di portare la propria bici sul treno.

=> Scopri perché andare in bici al lavoro è efficace come la palestra

Le cose però potrebbero presto cambiare, grazie ad una proposta che, se verrà concretizzata a livello europeo, permetterà di avere a disposizione su ogni treno che viaggia in Europa almeno 8 posti per le bici. La norma potrebbe riguardare tutti i tipi di treni, anche quelli che si muovono su base regionale.

Con la proposta del deputato europeo Boguslaw Liberadski si vuole quindi superare il regolamento del 2007, per garantire a chiunque la possibilità di spostarsi in maniera sostenibile in tutta Europa. Naturalmente la proposta, per essere realizzata, dovrà prima essere sostenuta nel Parlamento Europeo e discussa con tutti gli Stati dell’Unione.

Ma si tratta di un importante passo in avanti verso un numero maggiore di pratiche per il rispetto dell’ambiente. La proposta dell’eurodeputato ha incontrato il favore di diverse associazioni che da diverso tempo auspicavano una maggiore attenzione nei confronti di questa situazione, come l’European Cyclists Federation e la Federazione Italiana Amici della Bicicletta.

29 ottobre 2018
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento