Dall’Europa arrivano importanti novità in materia di efficienza energetica degli elettrodomestici. Anche sulle macchine asciugabiancheria, come già avviene per frigoriferi, lavatrici e lavastoviglie, dovrà essere apposta una etichetta energetica che informa i consumatori del grado di efficienza dell’apparecchio.

Le etichette energetiche dovranno indicare non solo la classe di efficienza dell’asciugabiancheria, ma anche la sua capacità a pieno carico e il consumo medio su base annua. La nuova norma è stata introdotta da un Regolamento della Commissione europea appena pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’UE.

L’obbligo entrerà in vigore il prossimo 29 maggio e riguarderà anche le asciugatrici a gas e le vendite a distanza. A partire dal 29 settembre 2012, invece, le informazioni sull’efficienza energetica degli apparecchi per asciugare il bucato dovranno essere presenti anche sulle pubblicità e sul materiale promozionale in genere.


L’obiettivo della Commissione europea, oltre a sensibilizzare i consumatori e aiutarli a risparmiare sulla bolletta elettrica, è quello di incentivare i produttori di asciugabiancheria a ridurre il consumo energetico dei dispositivi, che in Europa sono responsabili di una quota significativa della domanda di energia del settore domestico.

10 maggio 2012
Lascia un commento