Quelli di Legambiente – e non solo loro – lo vanno dicendo da anni: in Italia si muore ancora d’amianto. Le ultime ricerche parlando di ben 32 milioni di tonnellate di materiale tossico sparse per il Bel Paese, soprattutto Eternit, e una media di decessi annui di 4000. Un’ecatombe silenziosa che dovrebbe raggiungere il suo picco solo nel 2020.

Fra le regioni più esposte a questi rischi abbiamo il Piemonte, che ha avuto l’indubbia sfortuna di ospitate le industrie della Eternit. L’amianto, com’è noto, abbonda soprattutto sui tetti delle nostre case, spesso ignorato dagli stessi proprietari. Non sorprende allora che proprio a Torino e d’intorni l’iniziativa di Legambiente Provincia Eternit Free stia avendo particolarmente successo.

Si tratta dell’opportunità di sostituire le componenti in amianto con pannelli fotovoltaici. Il Quarto Conto Energia prevede, fra l’altro, finanziamenti specifici proprio per questo tipi di impianti che diventerebbero fra quelli più convenienti.

Come detto, in Piemonte è prevista la bonifica di ben 400.000 metri quadrati di tetti: un’opportunità energetica non indifferente, oltre che un atto dovuto per la salute di tutti. Speriamo si continui in questa direzione.

28 luglio 2011
Lascia un commento