Gli estratti depuranti di frutta e verdura sono succhi freschi, sempre più diffusi per la piacevolezza del gusto e, soprattutto, per le loro qualità nutrizionali. Frutta e verdura di stagione sono una riconosciuta fonte di vitamine, sali minerali, micronutrienti funzionali e principi attivi con diverse proprietà.

In diversi momenti dell’anno, e talvolta con regolarità, è utile scegliere una dieta depurativa, ossia un regime alimentare che aiuti il nostro organismo a eliminare le tossine che si accumulano con una alimentazione frettolosa e sbilanciata, nei periodi di stress o di limitata attività fisica.

Soprattutto il fegato e i reni – e di conseguenza la cute, l’apparato gastrointestinale e il resto del corpo – soffrono della saturazione di sostanze nocive. Solitamente questo comporta anche la comparsa di sintomi come stanchezza e sonnolenza, lenta digestione o problamatiche digestive di varia natura, oltre che senso di pesantezza.

=> Scopri gli estratti anti-cellulite


L’approccio migliore per depurare l’organismo è preferire una dieta ricca di frutta e ortaggi freschi di stagione, cereali integrali, pesce magro, latticini magri e di facile digestione, evitare salse e condimenti troppo ricchi e preferire spezie e olio extravergine aggiunto a crudo. Alla dieta andrebbe abbinata una regolare attività fisica, se possibile all’aria aperta, come una lunga camminata quotidiana a velocità media e regolare.

Gli estratti a base di frutta e verdura, dalle note qualità depurative, possono essere di aiuto e consumati sia come bevanda al pasto che come spuntino – a merenda di metà mattina o nel pomeriggio – abbinati a 20-30 g di noci o mandorle.

Vediamo quali sono i vegetali dalle note qualità depurative e le ricette per realizzare tre estratti freschi.

Frutta e verdura depuranti

Ecco la lista degli ingredienti per realizzare efficaci estratti depurativi:

  • ananas;
  • limone;
  • pompelmo;
  • uva;
  • mele;
  • frutti di bosco;
  • prugne;
  • cocomero;
  • cetriolo;
  • sedano;
  • finocchio;
  • broccoli;
  • rucola;
  • cicoria.

=> Scopri le proprietà dei carciofi


L’elenco dovrebbe includere i carciofi, tuttavia si tratta di un ortaggio dallo scarso impiego nella realizzazione degli estratti. Piuttosto è utile introdurlo nella dieta: cotto al vapore e condito con poco olio extravergine a crudo, ad esempio, è un buon contorno per diverse pietanze.

Estratto di cetriolo e finocchio allo zenzero

Ingredienti per un bicchiere di estratto:

  • 200 g di cetriolo;
  • 200 g di finocchio;
  • 10 -20 g di zenzero fresco;
  • 100 m di acqua fresca.

=> Scopri le proprietà dello zenzero


Lavate e tagliate le verdure, quindi raccoglietele con lo zenzero fresco nel bicchiere dell’estrattore. Azionate e raccogliete il succo. Aggiungete l’acqua fresca e consumate al pasto o a metà pomeriggio.

Lo zenzero, oltre ad avere note qualità digestive, è anche attivo nella stimolazione regolazione della secrezione biliare ed è antinfiammatorio.

Estratto di cocomero e ananas

Ingredienti per un bicchiere di estratto:

  • 200 g di polpa di anguria;
  • 200 g di ananas fresco;
  • qualche foglia di menta.

Raccogliete la polpa della frutta fresca e la menta nell’estrattore, quindi azionate. L’impiego di ananas è consigliato per la sua efficacia come digestivo e antinfiammatorio, oltre che per l’interessante apporto di vitamine C e B1, potassio e magnesio. L’anguria aggiunge al succo acido malico.

=> Scopri le proprietà del succo di cocomero


Questo estratto è particolarmente dissetante e reidratante: ottimo nella stagione estiva, anche per favorire la diuresi e aumentare in modo naturale l’eliminazione delle tossine.

Estratto di limone e pompelmo rosa

Ingredienti per un bicchiere di estratto:

  • 200 g di polpa di limone;
  • 200 g di pompelmo rosa.

Raccogliete la polpa della frutta fresca nell’estrattore e azionate. Consumate subito, anche come bevanda al pasto. Il succo degli agrumi è noto per la sua efficacia come disinfettante e antiossidante. Inoltre, è utile per neutralizzare le scorie acide residue della digestione del cibo.

L’estratto di limone e pompelmo è dissetante: il gusto è inteso, per alcuni troppo aspro, tuttavia è preferibile non zuccherarlo. In alternativa, si può aggiungere un pezzetto di mela gialla.

19 luglio 2017
Lascia un commento