Esfoliante con microsfere: alternative fai da te

Una pulizia quotidiana a base di detergenti delicati è indispensabile per mantenere sana e luminosa la pelle del viso, un trattamento finalizzato a eliminare residui di trucco, sostanze rilasciate dall’inquinamento e dalle polveri che, ogni giorno, rappresentano una fonte di stress per l’epidermide.

A cadenza regolare, tuttavia, la pelle ha bisogno di una sorta di “terapia d’urto” che favorisca la rimozione meccanica delle cellule morte non solo dal viso ma anche dal corpo, pulendo in profondità i pori, agevolando il rinnovamento cellulare e la circolazione del sangue.

Per ottenere questo risultato è importante utilizzare creme e gel che possano avere un effetto esfoliante sull’epidermide, composti a base di microsfere che hanno proprio la funzione di eliminare gli strati più superficiali donando levigatezza e idratazione. In commercio esiste una notevole varietà di esfolianti con microsfere, tuttavia ricorrere a un’alternativa fai da te rappresenta non solo un rimedio naturale low cost ma anche una buona norma comportamentale per tutelare l’ambiente.

=> Scopri i rimedi naturali per lo scrub per le labbra


Molti esfolianti, infatti, contengono microsfere di origine plastica che possono dare origine a rifiuti dannosi per l’ambiente marino e non solo. Ecco alcune proposte per realizzare in casa ottimi scrub esfolianti che sortiscono il medesimo effetto abrasivo senta tuttavia rischiare di provocare conseguenze spiacevoli.

Esfoliante a base di semi e gusci

Albicocca

Per ottenere un’efficace azione esfoliante usando sostanze di origine vegetale, è sufficiente procurarsi alcuni semi o gusci, approfittando delle proprietà dei noccioli delle albicocche, dei gusci di mandorle e noci, dei semi di papavero o di mirtillo. Queste componenti possono essere inseriti in un macina-spezie, manuale o elettrico, in modo da essere ridotti in pezzi molto fini prima di essere uniti a un detergente cremoso o a dello yogurt bianco.

Questo trattamento esfoliante è indicato per il viso ma può essere usato anche sul corpo, massaggiando la pelle umida con movimenti circolari per alcuni minuti prima di sciacquare. Sul viso, ad esempio, è importante insistere sulla zona “T”, ai lati del naso e sul mento dove le impurità si depositano più facilmente, evitando invece la zona oculare e il contorno occhi.

Zucchero e miele

Zucchero

Anche il semplice zucchero rappresenta un ingrediente ideale per realizzare uno scrub naturale: è preferibile usare quello di canna, meno raffinato, da amalgamare con olio di mandorle dolci e miele prima di massaggiare in modo tale che i finissimi granelli possano esfoliare molto delicatamente senza irritare la pelle.

=> Scopri i rimedi naturali per i peli incarniti delle gambe


Bicarbonato e olio di cocco

Scrub pelle

Anche il bicarbonato di sodio rappresenta un ottimo esfoliante, sebbene sia indispensabile non lasciarlo agire sulla pelle a lungo per evitare di causare secchezza. Un’ottima soluzione è amalgamare mezzo cucchiaino di bicarbonato con mezzo cucchiaino di olio di cocco, un composto da applicare sul viso strofinando delicatamente.

Esfoliante anticellulite al caffè

Polvere di caffè

La polvere di caffè, unita all’olio di mandorle dolci, genera un trattamento esfoliante delicato da usare sulle gambe contro la cellulite, sfruttandone le potenzialità drenanti e astringenti in grado di stimolare la circolazione.

=> Scopri cosa è il gommage del viso


Esfoliante al sale

Menta

Infine, ideale per il corpo è uno scrub esfoliante a base di sale marino, un ottimo energizzante e rivitalizzante. Una ricetta efficace prevede l’utilizzo di un quarto di tazza di sale, un quarto di farina d’avena, un terzo di olio naturale, come quello di Argan o di Karitè e alcune gocce di olio essenziale di menta piperita in modo tale da ottenere un effetto tonificante e rinfrescante.

13 aprile 2018
Immagini:
Lascia un commento