L’esercizio fisico può ridurre del 73% il rischio di glaucoma. È ciò che suggerisce uno studio dell’Università della California, che ha trovato una corrispondenza tra i due elementi. Il glaucoma è una malattia degli occhi associata al flusso sanguigno e i ricercatori hanno spiegato come prevenirlo.

Hanno riscontrato che coloro che si esercitavano più spesso avevano un rischio molto ridotto di sviluppare il glaucoma rispetto a quelli che non si allenavano mai. La ricerca potrebbe suggerire nuove possibilità per prevenire la perdita della vista.

=> Scopri come l’esercizio fisico aiuti a ridurre il rischio mortalità prematura

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità il glaucoma rappresenta la causa principale di cecità. Può avere ricadute negative sulla visione periferica a causa della formazione di pressioni che danneggiano il nervo ottico. Il glaucoma si sviluppa quando il fluido prodotto dall’occhio non può essere scaricato in maniera corretta e si crea una pressione intraoculare.

La malattia può essere trattata con il laser o con la chirurgia, ma gli interventi si rivelano efficaci soltanto se il problema viene diagnosticato precocemente. I ricercatori con il loro studio hanno voluto appurare se si può intervenire in maniera preventiva attraverso uno stile di vita sano.

=> Leggi i consigli utili per i dolori muscolari post esercizio fisico

Hanno diviso i volontari in diversi gruppi basati sul livello di attività fisica compiuta. L’American Heart Association raccomanda di praticare con regolarità 30 minuti al giorno di attività fisica, per almeno 5 giorni alla settimana. È stato notato che per ogni 10 minuti di incremento di esercizio fisico il rischio di glaucoma diminuiva del 25%.

Gli esperti hanno spiegato che per il momento si tratta soltanto di un’ipotesi, però è un fattore che non era mai stato notato precedentemente. In generale uno stile di vita che possa influire sul flusso sanguigno è utile per migliorare la longevità e ridurre il rischio di incorrere in molte patologie. In maniera particolare i ricercatori si sono concentrati sulla camminata veloce, anche se ancora non si sa con sicurezza quale tipo di esercizio potrebbe diminuire con efficacia il rischio di glaucoma.

15 novembre 2017
Lascia un commento