Ridurre il rischio di tumore al seno praticando esercizio fisico. A consolidare l’orientamento che vedrebbe nella pratica sportiva un aiuto naturale nel prevenire questa patologia è uno studio francese del Prevention Research Institute di Lione presentato in questi giorni allo European Breast Cancer Conference di Glasgow, in Scozia.

Alla base dello studio sul rapporto tra esercizio fisico e tumore al seno, condotto dal direttore della ricerca dell’istituto francese Dr. Mathieu Boniol, l’analisi del quadro clinico di oltre 4 milioni di donne. I casi analizzati provengono da 37 studi condotti trail 1987 e il 2013.

Uno degli aspetti più importanti che emergono dalla presentazione fatta dal ricercatore francese è quella della mancata rilevanza della corporatura della donna in esame, così come della sua provenienza geografica. Poco importante sarebbe anche l’attività fisica svolta in precedenza, come spiega lo stesso Boniol:

Questa riduzione del rischio è la stessa in qualsiasi nazione, a qualsiasi età e sia che si trovi o meno nella fase della menopausa. Non importa nemmeno se le donne svolgessero nella loro vita lavori attivi, attività durante la giornata o sport.

Per quanto una maggiore attività fisica garantirebbe una percentuale di riduzione del rischio maggiore del 12%, anche per coloro che svolgono solo un esercizio limitato possono esservi dei benefici. Lo stesso Dr. Boniol invita poi nelle sue conclusioni a non perdere la speranza, nemmeno nel caso in cui non si sia svolto alcun tipo di esercizio fisico in precedenza:

Adesso abbiamo la prova che potrebbe comunque fornire benefici. Inoltre è economico, un modo molto economico di prevenire il tumore al seno.

24 marzo 2014
Lascia un commento