Ascoltare musica rende più facile l’esercizio fisico. Un’associazione nota da tempo agli sportivi e agli amanti dell’attività fisica, a supporto della quale arriva ora uno studio della McGill University, in Canada. Secondo i ricercatori canadesi l’effetto del ritmo musicale influirebbe sulla capacità di far fronte al dolore indotto dall’esercitazione, migliorandone la resistenza.

I benefici della musica sull’esercizio fisico si tradurrebbero nell’indurre l’organismo a rilasciare sostanze oppiodi, dagli effetti antidolorifici similari a quelli prodotti dall’assunzione di morfina. Questo consentirebbe al corpo di resistere meglio allo sforzo dell’allenamento aiutando a tornare in forma.

Secondo i risultati ottenuti durante il suo studio da Daniel Levitin, ricercatore presso la McGill University, il meccanismo di rilascio degli oppiodi e la relativa efficacia sarebbero stati confermati grazie all’utilizzo del naltrexone. Tale farmaco verrebbe impiegato nel trattamento delle dipendenze da oppiacei.

Coloro a cui tale farmaco è stato somministrato avrebbero affermato di aver percepito un livello inferiore di piacere dall’ascolto della musica, con il conseguente minore impatto sullo svolgimento degli esercizi.

Verrebbe infine rilasciata dall’organismo anche una sostanza chiamata dopamina, il cui rilascio avverrebbe nel momento in cui si percepisce l’avvio della propria canzone o serie di suoni preferita.

7 agosto 2015
Fonte:
Lascia un commento