Esercizio fisico: mangiare prima dell’allenamento non serve

Prima dell’esercizio fisico non è necessario mangiare. Gli esperti di fitness fanno cadere il mito e spiegano che in molti casi non c’è il bisogno di consumare cibi prima dell’allenamento.

Secondo alcuni personal trainer è opportuno mangiare dopo l’esercizio fisico, in modo da recuperare l’energia persa. Consumando alimenti prima dell’allenamento il corpo sarà maggiormente concentrato sulla digestione e non sarà in grado di bruciare i grassi e costruire i muscoli adeguatamente.

=> Scopri i benefici dell’esercizio fisico a bassa intensità

In realtà sull’argomento non c’è mai stata una risposta precisa. Uno studio degli anni ’20 ha mostrato che mangiare carboidrati prima dell’allenamento riesce a fornire più energia. Questa ricerca ha aperto la strada a molti marchi di cibi per il fitness e a diversi esperti nutrizionisti che spiegano come influire sull’esercizio fisico attraverso delle modifiche nella dieta.

Negli ultimi anni le nuove ricerche scientifiche hanno permesso di osservare che andare in palestra a stomaco vuoto permetterà di bruciare più grasso, soprattutto se l’attività fisica viene svolta al mattino. L’esperto personal trainer Rui Li ha spiegato che mangiare prima dell’esercizio fisico non dovrebbe essere necessario se si segue una dieta equilibrata e ben strutturata.

Li invita ad aggiungere all’alimentazione quotidiana grassi sani, come l’avocado, le noci o l’olio d’oliva, per permettere all’organismo di bruciare più facilmente i grassi.

=> Leggi perché dieta sana ed esercizio fisico sono migliori dei farmaci per il diabete di tipo 2

Secondo il nutrizionista Nikki Ostrower, se dopo il risveglio ci dedichiamo ad una corsa non è necessario mangiare prima. Questo perché il corpo si trova ancora in modalità digiuno dopo il sonno e non avrà la necessità di cibo fino a quando non spezzeremo il digiuno.

Con un allenamento al risveglio si possono bruciare i grassi rapidamente. Ostrower spiega che bisogna essere consapevoli di ciò che si consuma la sera prima, stando lontani dagli zuccheri e mangiando cibi ricchi di carboidrati a basso contenuto di grassi.

La personal trainer Diane Williams ha spiegato che non è opportuno mangiare un pasto abbondante prima dell’esercizio fisico, perché il corpo sarà costretto a concentrarsi sulla digestione. Queste affermazioni sono supportate da una ricerca dell’Università di Bath, che ha messo in evidenza come fare colazione renda l’esercizio meno efficace.

Williams suggerisce di non mangiare da 90 a 120 minuti prima della palestra e di fare uno spuntino semplice solo se si stanno per effettuare esercizi ad alta intensità. In particolare secondo gli esperti si dovrebbero evitare cereali e zuccheri, perché possono aumentare i livelli di insulina.

16 gennaio 2018
Immagini:
Lascia un commento