Esercizio fisico: ecco perché ascoltare musica fa bene

Ascoltare musica mentre si pratica esercizio fisico aiuta a ridurre la sensazione di affaticamento. Questo sarebbe il beneficio principale offerto da questa pratica a chi decide di allenarsi al ritmo dei propri “pezzi” preferiti. A sostenerlo i ricercatori della Brunel University London, che hanno sottoposto alcuni partecipanti allo studio a una sessione di attività fisica con supporto musicale.

I ricercatori britannici hanno chiesto ai 19 partecipanti, di età media pari a 24 anni, di svolgere un esercizio fisico mentre ascoltavano la canzone “I Heard It Through The Grapevine”. L’attività richiesta consisteva nello stringere per 10 secondi una presa di silicone e alternare tale azione con altrettanti secondi di riposo. Durante i 10 minuti totali di durata del test i soggetti sono stati sottoposti a risonanza magnetica per valutare la risposta del cervello, il che ha richiesto lo svolgimento di un allenamento che non comportasse il movimento della testa.

=> Scopri come rendere più facile il praticare esercizio fisico al mattino

Al termine della prova ai partecipanti è stato chiesto come si sentissero, se fossero affaticati o se provassero dolore alle mani o le sentissero indolenzite. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica International Journal of Psychophysiology. In base a quanto emerso dalla risonanza magnetica l’area del cervello coinvolta risulterebbe quella che si attiva in relazione al movimento e alla fatica.

In base a quanto riportato dai partecipanti al termine della prova la musica avrebbe consentito loro di “distrarsi” più facilmente e di avvertire una minore sensazione di fatica durante l’esercizio fisico, mentre non avrebbe influito sul dolore alla mano avvertito al termine della sessione. Differenti risultati potrebbero tuttavia essere originati da un’attività fisica più intensa e da differenti tipologie di musica, a cui ciascuno risponderebbe in base al proprio gradimento.

29 agosto 2018
Lascia un commento