Esercizio fisico: correre in gravidanza non comporta rischi

L’esercizio fisico può essere svolto anche durante la gravidanza. Una nuova ricerca suggerisce che correre nel periodo della gestazione non comporterebbe particolari rischi. A differenza di quanto hanno affermato studi precedenti, la ricerca del King’s College di Londra ha messo in evidenza che il benessere infantile non è influenzato da quanto le loro madri corrono durante la gravidanza.

Le linee guida diffuse a livello internazionale raccomandano 30 minuti di esercizio fisico al giorno, da svolgere in maniera moderata per le donne in gravidanza, in modo da ridurre il rischio di aumento di peso e di diabete gestazionale.

=> Scopri quando è possibile fare sesso in gravidanza

Tuttavia molte donne mostrano insicurezza nel continuare a praticare l’attività fisica, anche perché varie concezioni diffuse da ricerche in merito dichiarano che la corsa ad alta intensità può colpire il benessere fetale. Gli autori del nuovo studio sull’argomento affermano al contrario:

Le donne possono continuare ad abituarsi all’esercizio fisico durante la gravidanza e vorremmo incoraggiarlo a garantire un risultato sano sia per loro che per il bambino.

=> Leggi di più sui possibili significati del dolore ai reni in gravidanza

I ricercatori hanno preso in considerazione più di 1.200 donne, che hanno preso parte ad eventi settimanali di corsa organizzati in tutto il Regno Unito. Attraverso dei questionari online hanno ricavato dei dati molto significativi, che hanno portato alla conclusione che incoraggia la corsa in gravidanza.

Lo studio dimostra che praticare regolare esercizio fisico durante la gravidanza può aiutare a ridurre l’affaticamento, il dolore lombare, la formazione di vene varicose e di gonfiore delle caviglie. Inoltre aiuterebbe a ridurre lo stress, l’ansia e la depressione. Il risultato positivo influenzerebbe anche il peso del bambino alla nascita, che sarebbe superiore rispetto a quello dei figli delle donne che non corrono in fase gestazionale.

9 aprile 2018
Lascia un commento