Esercizio fisico: allenare pettorali riduce rischio mortalità da fumo

Fumare fa male e il modo migliore per evitare una morte prematura dovuta ai problemi legati al tabacco è sicuramente smettere. C’è però uno studio controverso che mostra come alcuni fumatori potrebbero vivere più a lungo andando in palestra e fortificando il fisico.

=> Scopri i rimedi naturali per pulire i polmoni dal fumo

Lo studio sostiene che coloro che hanno i muscoli del torace più sviluppati hanno meno probabilità di morire a causa delle malattie causate dall’inspirazione del fumo di sigaretta. Chi invece ha muscoli più piccoli ha un rischio di morire superiore di 120 volte del normale.

=> Scopri cosa succede al proprio corpo quando si smette di fumare

L’autore principale dello studio, il Dott. Alejandro Diaz dell’Università di Harvard, ha spiegato che questa ricerca era molto interessante perchè anche delle ricerche precedenti hanno dimostrato che il fumo causi dei danni muscolari soprattutto nei soggetti con la BPCO. Ancora non era stato stabilito il collegamento tra la precoce mortalità e la perdita di tono muscolare del petto.

Per testare gli effetti dei muscoli del petto sulla longevità i ricercatori hanno valutato le Tac di quasi 7 mila fumatori con un’età media di 60 anni. Queste scansioni mediche sono state così usate per misurare i muscoli pettorali e quelli lungo la colonna vertebrale. Il Dottor Diaz ha dichiarato che la massa pettorale è identificabile sulle scansioni Tac e queste informazioni potrebbero identificare quelle persone a maggior rischio di morte dal fumo.

25 maggio 2017
Lascia un commento