Bastano 20 minuti di esercizio fisico a settimana per la protezione del cuore delle donne. Secondo uno studio condotto dalla Oxford University, presentato durante il British Heart Foundation’s Heart Month, 10 minuti di allenamento intenso per due volte a settimana aiutano le donne a ridurre il rischio di attacco cardiaco o problematiche cardiovascolari.

Stando a quanto pubblicato sulla rivista medico-scientifica Circulation, i ricercatori britannici affermano come basterebbe svolgere per due o tre volte a settimana dell’esercizio fisico intenso, tale da causare forte sudorazione o incremento del battito cardiaco, per ridurre del 20% il rischio di infarto o altra patologia a carico del cuore.

Risultati analoghi sono stati riscontrati nelle donne che svolgevano esercizi di lieve intensità, come camminare o andare in bicicletta senza sforzo, ma hanno richiesto un numero di “sessioni” settimanali doppio rispetto al caso precedente. Nessun ulteriore miglioramento è tuttavia arrivato incrementando tale numero di volte: 2-3 a settimana in caso di allenamento intenso e 4-6 per l’attività fisica moderata o leggera.

Promossa dalla British Heart Foundation, dal Medical Research Council e dal Cancer Research UK, la ricerca ha analizzato i profili delle donne incluse nello studio denominato “Million Women Study”, che ha visto coinvolte 1 milione di cittadine britanniche a partire dal 1996. Ne emerge un quadro nel quale l’esercizio fisico regolare assume un ruolo di sempre maggiore rilievo, come spiega l’autrice principale, la Dr.ssa Miranda Armstrong, epidemiologa dell’attività fisica:

Le donne di mezza età inattive dovrebbero provare a praticare qualche tipo di attività fisica regolarmente. Positivamente la ricerca ha mostrato che qualsiasi sforzo per essere fisicamente attive può contribuire a migliorare la salute del cuore.

Le donne che sono state attive dalle due alle tre volte a settimana sono stati in grado di ridurre il rischio di malattie cardiache in maniera sostanziale.

Attività fisica che deve essere regolare, ma non necessariamente a livelli agonistici, secondo quanto sottolineato da Doireann Maddock della British Heart Foundation:

Questa ricerca rinforza le prove che non c’è bisogno di correre una maratona o trascorrere ore in palestra per migliorare la propria salute cardiaca.

Persino quando non si ha molto tempo a disposizione per praticare attività fisica, bastano un paio di sessioni settimanali durante le quali aumentare il proprio ritmo cardiaco per contribuire a ridurre il rischio di infarto e ictus.

Opinione condivisa anche da Tom Stansfeld, Cancer Research UK, che sottolinea:

Questo studio mostra come l’attività fisica possa essere importante per la vostra salute e non soltanto il cuore può trarne benefici. Anche piccole quantità di attività fisica possono ridurre il rischio di tumore al seno, all’intestino e all’utero.

Siate attive in ogni caso, anche soltanto camminando fino alla stazione o scendendo dall’autobus qualche fermata prima: è un’ottima scelta per la vostra salute generale.

18 febbraio 2015
Fonte:
Lascia un commento