Praticare 10 minuti di esercizio fisico al giorno per proteggersi da infarto e ictus. Non sarebbe inoltre necessario svolgere attività particolarmente impegnative per ottenere questo prezioso risultato. A sostenerlo uno studio condotto dalla British Heart Foundation (BHF).

A ridurre il rischio di infarto e ictus sarebbero, oltre all’esercizio fisico giornaliero, anche alcuni semplici correttivi al proprio comportamento. Altro aspetto importante da non sottovalutare sarebbe, secondo i ricercatori britannici, la spinta a migliorare il proprio stile di vita. A cominciare dal consumare più frutta e verdura, considerato un vero e proprio toccasana.

Si potrebbe fare ricorso all’esercizio fisico anche senza dover necessariamente intraprendere allenamenti intensivi o di particolare durata. Come riferiscono gli esperti del BHF è importante incoraggiare chi vuole cominciare sottolineando come anche i citati 10 minuti di esercizio fisico al giorno rappresenterebbero un salutare cambiamento verso uno stile di vita salutare. A commento del rapporto anche Catherine Kelly della British Heart Foundation:

Le persone hanno detto forte e chiaro che il tempo e la motivazione sono barriere fondamentali per la messa in atto di uno stile di vita salutare.

Abbiamo ascoltato le loro preoccupazioni e durante questo “Heart Month” (Mese del Cuore) stiamo offrendo alle persone guide gestibili e realistiche per aiutare a mettere in pratica quei piccoli cambiamenti alle loro estremamente fitte routine quotidiane.

Sappiamo che cambiare la più semplice delle abitudini quotidiane può fare una grande differenza: dallo scendere dall’autobus due fermate prima al mangiare più frutta e verdura o all’inserire alcuni brevi momenti di attività fisica all’interno della propria vita di tutti i giorni.

29 gennaio 2015
Fonte:
Lascia un commento