Un ventre magro, scolpito e tonico è il desiderio di molte donne. La vita lavorativa sempre più sedentaria, l’alimentazione sregolata, l’assenza di tempo da dedicare all’attività fisica sono tutti fattori che minano la linea. E sebbene l’accumulo di adipe sulla pancia sia una peculiarità più maschile che femminile, poiché le donne tendono più ad accumulare grassi su glutei e fianchi, non sempre è facile mantenere un addome in forma. Che fare?

Come per tutti i percorsi di dimagrimento e gli allenamenti per tonificare il corpo, i risultati per una pancia piatta derivano da un approccio multidisciplinare. Si deve innanzitutto agire sullo stile di vita, cambiando quelle abitudini che portano a muoversi poco durante il corso della giornata. Quindi si deve modificare la propria dieta con percorsi mirati e, infine, bisognerà svolgere quotidianamente della ginnastica specifica. In questo frangente, ci si occuperà proprio degli esercizi migliori per scolpire l’addome.

Adipe addominale nella donna

Sono molte le ragioni che possono portare la donna ad accumulare adipe a livello dell’addome e, come facile intuire, non tutte sono correlate a una cattiva alimentazione. Dalla predisposizione personale al metabolismo lento, passando per gli eventuali disturbi intrinsechi come problemi ormonali e di tiroide, prima di iniziare una dieta dimagrante è sempre necessario consultare degli esperti: medico curante, dietologo, endocrinologo e tutti gli specialisti che potrebbero risultare necessari.

Escluse quindi le condizioni indipendenti dallo stile di vita, lo sguardo si rivolge innanzitutto alla dieta. I programmi di dimagrimento sono i più svariati e la loro scelta varia a seconda delle esigenze del soggetto. Vi sono però delle indicazioni generiche che potrebbero essere d’aiuto a tutte le donne, soprattutto se abbinate a una costante attività fisica:

  • Limitare il consumo di zuccheri raffinati, grassi di origine animale, alcolici e bibite gasate;
  • Fare attenzione alle modalità di cottura dei cibi, prediligendo la bollitura e la cottura al vapore sul fritto o sull’abbondanza di burro;
  • Preferire condimenti sani e salutari, come l’olio extravergine d’oliva e l’aceto di mele o di vino, che non portano all’accumulo di grassi dannosi né di colesterolo cattivo;
  • Abbondare con frutta fresca e verdura, poiché ricche di vitamine, di fibre e riequilibranti delle attività intestinali;
  • Equilibrare la distribuzione giornalieri di proteine, carboidrati e grassi secondo un piano mirato stilato da un dietologo;
  • Bere almeno due litri di acqua al giorno.

Nonostante possa sembrare banale, vale la pena di sottolineare come non si debba scambiare l’accumulo di grassi con il gonfiore addominale, quest’ultimo connesso spesso ad altre cause come una peristalsi lenta, il ciclo mestruale e molto altro ancora.

Esercizi: i 3 più utili

La ginnastica per ottenere una pancia piatta si basa su un approccio integrato: all’attività aerobica, fondamentale per sciogliere i grassi, si abbinano esercizi fisici per gli addominali. Rafforzando proprio questi muscoli, infatti, si otterrà un ventre piatto e scolpito. Il workout che viene proposto può essere seguito anche nella comodità della propria abitazione ma, qualora non si avesse dimestichezza, è bene farsi seguire da un personal trainer almeno nel primo periodo, per apprendere posizioni e movimenti corretti.

  • Addominali alti: un consiglio utile per rafforzare gli addominali alti è quello di effettuare degli esercizi con le gambe lievemente sollevate. Sdraiate in posizione supina, mani dietro la testa, si appoggino i piedi su un supporto come una sedia: la posizione delle gambe dovrà essere quanto più possibile vicina a una “L” rovesciata. Si sollevi quindi il busto, espirando in fase di salita e inspirando in quella di discesa;
  • Fianchi e addominali obliqui: sdraiate sul fianco con le gambe leggermente piegate, si effettuino dei piegamenti simili ai precedenti, sempre con le mani dietro la testa. Sollevandosi, si cerca di inclinare lievemente il busto in direzione opposta a quelle delle ginocchia, senza però forzare il movimento. L’ideale sarebbe compiere almeno 10 ripetizioni per lato;
  • Addominali e smaltimento: come già ricordato, per sciogliere velocemente i grassi è necessario non solo agire sugli addominali, ma anche praticare attività aerobica. Un ottimo sistema per abbinare i due percorsi è il classico esercizio delle bicicletta. Da supine, si sollevano le gambe fino a riprodurre una pedalata procedendo alternativamente nelle due direzioni di marcia, con rotazioni orarie e antiorarie. Nel mentre, con le mani sempre dietro la testa e i gomiti ben distanziati, ci si solleva inclinandosi in direzione della gamba piegata. A ogni ripetizione, si alternerà la direzione.

4 ottobre 2014
Lascia un commento