I disturbi della funzionalità erettile rappresentano un problema abbastanza diffuso nella popolazione maschile, soprattutto a partire dalla mezza età. Si tratti di uno stile di vita poco sano, di una condizione fisiologica legata all’invecchiamento o di altri problemi dovuti sia a patologie fisiche che a disturbi psicologici, l’impossibilità di raggiungere o mantenere una sufficiente erezione può creare disagio e peggiorare la qualità della vita. Esistono, tuttavia, dei consigli alimentari che potrebbero influire a livello di prestazioni erotiche?

=> Scopri come lo sport può aiutare il sesso


Prima di cominciare, è bene sottolineare come tutti i disturbi legati alla sfera sessuale, così come all’erezione, dovrebbero essere affrontati con l’aiuto di specialisti, per individuarne con certezza le cause e intraprendere il percorso di cura più adeguato. Per questo motivo, i pareri del medico, dell’urologo, dell’andrologo e del terapeuta di fiducia rimangono imprescindibili. I consigli di seguito riportati hanno carattere generico e vengono riferiti in un’ottica di uno stile di vita più sano, in assenza di patologie pregresse.

Frutta e verdura

Uno stile alimentare basato sul modello della dieta mediterranea è, di per sé, una scelta idonea per garantire delle buone performance in camera da letto. In particolare, questo tipo di dieta è particolarmente amico della salute del cuore, poiché ricca di grassi buoni, garantiti principalmente dal largo impiego di olio extravergine d’oliva: non a caso, un apparato cardiocircolatorio in forma è il primo alleato nel mantenimento di una funzione erettile soddisfacente. Naturalmente, l’alimentazione mediterranea è ricca di frutta e verdura, dall’indiscutibile utilità.

=> Scopri il ruolo dell’ossitocina nel sesso


Gran parte delle verdure a foglie verde – dagli spinaci alla lattuga – aiutano la circolazione sanguigna, grazie all’apporto di nitrati e di antiossidanti, quali la vitamina E. Una migliore circolazione sanguigna garantisce un afflusso di sangue all’area genitale, favorendo quindi l’erezione. Le verdure a foglia verde, inoltre, vedono inoltre buone concentrazioni di triptofano, un elemento essenziale per la produzione e il rilascio di serotonina: si tratta dell’ormone della serenità, utile ad esempio nei casi di difficoltà intime dovute all’ansia da prestazione.

A questi si aggiungono il pomodoro, fonte irrinunciabile di licopene e amico del cuore, ma anche la rinvigorente banana, poiché ricca di potassio, e l’anguria, poiché contribuisce all’idratazione del corpo, alla depurazione dei reni e a ridurre l’ipertensione.

Frutta secca, spezie e derivati

La frutta secca è da sempre un buon alleato per la salute dell’organismo, poiché ricca di vitamine, proteine e grassi buoni. Seppur risulti generalmente più calorica rispetto a quella fresca, e quindi il consumo dovrà essere controllato nell’ambito di una dieta sana, questa categoria alimentare offre degli interessanti effetti a livello sessuale. Le mandorle, ad esempio, sono ricche di antiossidanti e vitamina E: oltre a contrastare gli effetti dell’invecchiamento cellulare, migliorano la circolazione sanguigna. Le noci, invece, rappresentano una buona fonte di Omega 3, anche questa essenziale per la salute del cuore, mentre i pistacchi possono incrementare la produzione di testosterone, grazie al contenuto di arginina.

=> Scopri le proprietà del gingseng


Sul fronte di erbe aromatiche, spezie e derivati, emergono le proprietà del peperoncino, un alimento protettivo di vene e arterie, nonché dall’effetto vasodilatatore. Una buona vasodilatazione, infatti, può essere d’aiuto per il raggiungimento di una buona erezione, facilitando l’afflusso di sangue al pene. I prodotti a base di cacao, in particolare il cioccolato fondente, sono ricco di flavonoidi, proteggono il cuore e la circolazione e stimolano la produzione di serotonina e ossitocina, due ormoni legati al benessere psicologico, quindi indicati in caso i disturbi erotici fossero connessi a paure o ansia. Curcuma e ginseng possono avere un effetto rivitalizzante per tutto l’organismo, mentre lo zenzero protegge vene e arterie, migliorando anche la risposta del sistema immunitario. L’aglio, infine, contiene grandi quantità di allicina, una sostanza capace di ridurre il colesterolo del sangue e migliorare le prestazioni cardiache.

Alimenti afrodisiaci: avocado e fico

Nel corso della sua storia, l’uomo ha attribuito potenzialità afrodisiache a una lunga varietà di alimenti. Molti di questi sono giunti fino ai nostri giorni e, sebbene la scienza non sempre sia stata in grado di confermare le proprietà attribuite da cultura e leggende popolari, in alcuni casi degli effetti specifici sono stati rinvenuti.

=> Scopri gli afrodisiaci vegani


L’avocado, ad esempio, è considerato uno dei frutti afrodisiaci per antonomasia. Le popolazioni del Centro America avevano attribuito questo potere per via delle dimensioni, capaci di richiamare gli organi sia maschili che femminili, ma in realtà questo effetto potrebbe derivare dal suo apporto nutrizionale. L’avocado è infatti un frutto molto calorico, capace di garantire energia nel breve e nel lungo periodo, quindi di aumentare resistenza e forza in camera da letto. Nell’antica Grecia, invece, si riteneva che il fico potesse risvegliare il desiderio sessuale, per via del suo sapore dolce e rinvigorente, e per questo veniva impiegato in riti propiziatori o per migliorare la fertilità dei giovani sposi.

23 aprile 2017
Lascia un commento