I viaggi in treno in Olanda potrebbero diventare ancora più sostenibili grazie a un progetto promosso dalla compagnia energetica Eneco in collaborazione con la joint venture VIVENS, di cui fanno parte anche le ferrovie olandesi. Il piano prevede l’alimentazione dell’intera rete ferroviaria olandese con il 100% di elettricità pulita prodotta da energia eolica.

La transizione delle reti ferroviarie olandesi a un sistema di alimentazione completamente rinnovabile dovrà compiersi nel giro di 3 anni. L’Eneco e la VIVENS hanno già siglato un’intesa per mettere in atto il piano entro il 2018.

Attualmente l’energia eolica copre il fabbisogno di elettricità di metà della rete ferroviaria olandese, circa 2.890 chilometri. Il flusso di passeggeri sui treni in Olanda è molto alto: 1,2 milioni di persone al giorno usufruiscono dei servizi di trasporto su rotaia. Utilizzare esclusivamente energia pulita permetterebbe di ridurre notevolmente l’impatto degli spostamenti in treno.

I trasporti sono responsabili del 20% delle emissioni di gas serra in Olanda. La compagnia Eneco fornirà alla rete ferroviaria 1,4TWh di elettricità, l’equivalente dei consumi della città di Amsterdam.

La scelta della fonte rinnovabile da utilizzare per alimentare la rete ferroviaria elettrica in modo sostenibile è ricaduta sulla’eolico per via della presenza di numerosi parchi eolici nel Paese. Per non mettere eccessivamente sotto pressione il parco eolico esistente e mantenere i costi bassi, Eneco utilizzerà per l’alimentazione delle ferrovie l’energia prodotta da impianti eolici destinati allo scopo.

Per far fronte alla crescente richiesta di elettricità pulita l’Olanda importerà energia eolica anche dal Belgio e da alcune nazioni scandinave, sostenendo l’intera industria rinnovabile del Nord Europa. Uno degli obiettivi primari del progetto è proprio la promozione dell’energia eolica in Europa.

Michel Kerkhof, account manager di Eneco, ha sottolineato che l’accordo raggiunto con la VIVENS rappresenta una rivoluzione non soltanto per il settore ferroviario, ma per l’intero comparto industriale:

Quello che rende unica questa partnership è che un intero settore ridurrà enormemente la sua impronta di carbonio, dando l’esempio ad altri settori.

Negli ultimi anni l’eolico ha registrato una crescita di nuove installazioni in tutto il mondo. Secondo l’International Energy Council, dal 2000 a oggi gli impianti eolici offshore sono cresciuti a un tasso del 24% annuo.

Secondo le stime degli analisti, se i Governi e l’industria investiranno in una seria pianificazione energetica, nei prossimi anni l’eolico potrebbe arrivare a coprire ben il 18% dei consumi di elettricità globali.

L’Olanda è uno dei Paesi europei che ha raccolto meglio questa sfida. La compagnia Eneco, principale fornitore di elettricità olandese, di recente ha siglato un contratto di 10 anni con Google per alimentare il centro dati, situato nella parte settentrionale del Paese, al 100% con energia eolica.

4 settembre 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento