Installati sulla Torre Eiffel due nuove turbine eoliche e un pannello solare. Uno dei simboli più famosi di Parigi punta ancora forte sulle energie rinnovabili scegliendo il vento come fonte energetica del futuro. Le nuove installazioni rappresentano il primo passo di un progetto, lanciato nel 2011, che dovrebbe il monumento risplendere e alimentarsi all’insegna della sostenibilità. Inoltre contribuiranno al City of Paris Climate Plan per migliorare l’efficienza energetica parigina.

L’installazione delle turbine eoliche è avvenuta al secondo livello della Torre Eiffel a opera della UGE (Urban Green Energy International). L’impianto eolico garantirà una produzione ogni anno di 10,000kWh, sufficienti ad alimentare le necessità commerciali del monumento.

Il pannello solare misura invece 10 metri quadrati ed è installato sopra uno dei padiglioni riservati ai visitatori. Grazie a esso si ricaverà il 50% dell’acqua calda utilizzata per alimentare entrambi i padiglioni della Torre Eiffel.

All’interno della Torre Eiffel hanno già trovato posto luci a LED, un sistema di recupero dell’acqua piovana utilizzato per lo scarico dei servizi igienici e uno di pompe di calore per assicurare una temperatura costante negli spazi chiusi. Un’opportunità per comprendere a pieno il potenziale delle energie rinnovabili secondo Nick Blitterswyk, CEO of UGE:

Siamo orgogliosi che la nostra tecnologia avanzata sia stata scelta per garantire alla Torre un più sostenibile futuro.

Quando i visitatori di tutto il mondo vedranno le turbine eoliche saremo un passo più vicino a un mondo alimentato da energie rinnovabili sostenibili e pulite.

25 febbraio 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
I vostri commenti
vittorio, mercoledì 25 febbraio 2015 alle18:56 ha scritto: rispondi »

In Italia quasi sicuramente non sarebbe stato possibile fare una cosa del genere , molto intelligente..perche' sarebbe uscito un politico inutile delle belle arti o di un partito qualsiasi che avrebbe creato problemi a non finire. Come aveva gia' fatto Pecoraro Scanio ,che non voleva l'Eolico , perche' a parere suo uccideva molti volatili. Tutto il mondo li sfrutta senza problemi , solo in Italia le pale uccidevano gli uccelli. cose da non credere.

Lascia un commento