Una turbina che funziona anche con venti a basse velocità, ideale per i siti che non sono attraversati da forti correnti come le aree del Mediterraneo. A idearla è stata la Siemens che ha presentato i nuovi prodotti dedicati alle fonti rinnovabili e all’efficienza energetica al padiglione Key Wind 2014 di Ecomondo.

La turbina eolica SWT-3,3-130 misura 130 metri di diametro, raggiunge una potenza di 3,3 megawatt e ha un rendimento che supera del 20% le altre turbine dello stesso segmento. I potenti servomotori riescono a resistere anche alle pressioni più elevate del vento.

Gli impianti progettati da Siemens che rientrano nella piattaforma D3 si pongono l’obiettivo di ridurre i costi dell’energia eolica per raggiungere la grid parity e rendere il mercato indipendente dai sussidi governativi. La turbina si controlla facilmente e presenta componenti standard che ne riducono ulteriormente il costo senza intaccarne l’efficienza. Come ha illustrato Morten Rasmussen Pilgaard, Responsabile della Ricerca e Sviluppo della Divisione Wind Power and Renewables di Siemens:

Con la nuova turbina eolica SWT-3,3-130, abbiamo ancora una volta massimizzato le performance offerte dal generatore PMG direct-drive della piattaforma D3. Siamo orgogliosi di questa nuova soluzione, ottimale per siti con ridotte velocità del vento e in grado di stabilire nuovi standard in termini di efficienza, rendimento energetico e affidabilità.

La turbina sarà disponibile sul mercato a partire dal 2017. A Ecomondo Siemens ha presentato anche i nuovi trasformatori di potenza e di distribuzione, ecocompatibili ed efficienti come richiesto dall’Unione Europea, che permettono di conseguire una gestione ottimizzata delle reti elettriche.

Siemens crede molto nelle potenzialità dell’eolico italiano e oggi sarà presente al convegno “L’industria eolica in Italia. Sfide future di un settore in grado di dare stabilità, sicurezza e indipendenza energetica al Paese”, per presentare le sue tecnologie all’avanguardia. Un impegno, quello di Siemens per la sostenibilità ambientale, premiato da ottimi ricavi. Ben il 43% del fatturato aziendale proviene proprio da soluzioni e tecnologie ecocompatibili.

6 novembre 2014
In questa pagina si parla di:
Immagini:
I vostri commenti
lefkada, giovedì 6 novembre 2014 alle15:33 ha scritto: rispondi »

Ho visto una pala eolica nella zona industriale di Ragusa. Perchè non si possono installare anche nelle altre città? Cos'è che cambierebbe se al posto di un traliccio dell'alta tensione ci fosse una pala eolica?

Lascia un commento