Il successo del nuovo servizio di car sharing di Eni è sotto gli occhi di tutti: ben 26.000 iscrizioni sono arrivate per enjoy a Milano. Un successo frutto prevalentemente del costo, decisamente concorrenziale rispetto ad altri servizi simili, e della libertà di poter noleggiare e riconsegnare la vettura con estrema facilità. Per capire fino in fondo le potenzialità di enjoy le redazioni di Motori.it e Webnews hanno unito le forze e hanno deciso di toccare con mano con una prova su strada il nuovo servizio di car sharing di Eni.

Il primo dato rilevato nella prova su strada è l’estrema semplicità con cui si può prenotare l’auto, una Fiat 500 rossa. L’intero processo di prenotazione è affidato a una applicazione installabile su smartphone, che ha consentito ai redattori delle due testate online di riservare una vettura alla stazione di Milano Centrale, già a bordo del treno Frecciarossa di Trenitalia, uno dei partner di Eni.

Lo smartphone non è solo utile per prenotare l’auto, ma anche per aprirne gli sportelli diventando una vera e propria chiave di accesso alla Fiat 500. Anche in fase di riconsegna il telefonino consente di chiudere gli sportelli e terminare il proprio noleggio. In alternativa le redazioni hanno verificato come sia possibile comunque utilizzare un numero verde per effettuare prenotazioni e riconsegne.

Nel giro per Milano effettuato dalle redazioni, i punti più interessanti emersi sono la grande facilità con cui le auto possono entrare nel centro della città e l’ottima disponibilità di parcheggi a disposizione, con enjoy è infatti possibile parcheggiare su strisce bianche, gialle (quelle per residenti) e blu (a pagamento) e accedere gratuitamente all’Area C.

Buoni anche i costi: 25 centesimi al minuto quando si è in moto, se invece si sosta il prezzo scende a 10 centesimi al minuti. Nel caso la vettura venga utilizzata per 24 ore consecutive invece il costo è di 60 euro. In definitiva dunque si tratta di prezzi assolutamente abbordabili, soprattutto se confrontati con un taxi o addirittura con un autonoleggio, considerando che con enjoy l’unico costo è quello dell’utilizzo dell’auto, sono compresi infatti benzina e parcheggi anche in zone a tariffazione.

Ecco il video della prova su strada:

3 febbraio 2014
In questa pagina si parla di:
eni
I vostri commenti
Silvia, mercoledì 5 febbraio 2014 alle10:20 ha scritto: rispondi »

Sono iscritta sia a Car2go che Enjoi, le 500 sono macchine veramente carine, sempre pulite e perfette, 4 posti e costo al minuto inferiore con possibilità di sosta a 10cent al minuto, insomma nettamente migliore della concorrente e pure italiana........ecco la nota dolente...su 4 volte che l'ho presa 3 non si trovava nella via che diceva l'app e ho dovuto girare come una cretina di notte alla ricerca della macchina (solitamente nella via parallele) e due volte le porte non si sono aperte se non dopo almeno 5m di attesa..assurdo!! centralini incasinati che non sanno gestire questi inconvenienti, insomma la solita italianata, un servizio ottimo con la disorganizzazione italiana...peccato veramente..

Alessandro, martedì 4 febbraio 2014 alle15:25 ha scritto: rispondi »

Salve, vorrei sapere se c'è un progetto simile anche per la città di Roma .Grazie

Lascia un commento