Il più grande impianto solare realizzato su suolo pubblico. È quello appena inaugurato in California, realizzato e gestito da First Solar. Un capacità record da 550 MW, per 16 chilometri quadrati di pannelli solari, che dovranno soddisfare il fabbisogno energetico di oltre 160 mila famiglie americane.

Inaugurato dal segretario degli Interni americano, Sally Jewell, il Desert Sunlight Solar Farm vede in funzione oltre 8 milioni di pannelli, la gran parte dei quali sono moduli fotovoltaici cristallini: una piccola parte invece è composta anche di pannelli a film sottile fatti con tellururo di cadmio (CdTe), sempre prodotti dalla First Solar.

Secondo i costruttori, il mega impianto dovrebbe eliminare un quantitativo di emissioni nocive pari a circa 300 mila tonnellate di anidride carbonica ogni anno. Durante l’inaugurazione, Jewell ha detto:

Questo è l’inizio di un futuro ad energia rinnovabile. Prima del 2009 nessun progetto solare aveva ricevuto un’autorizzazione su un terreno pubblico; ma da allora il sistema è cambiato.

Costruito su terreni di proprietà pubblica gestiti dal Federal Bureau of land management, l’impianto ha ricevuto una garanzia di prestito federale di quasi 1,5 miliardi di dollari: l’energia prodotta dal Desert Sunlight nei prossimi dieci anni sarà acquistata da due aziende californiane, la Pacific Gas & Electric e la Southern California Edison.

Armando Pimentel, presidente di NextEra Energy Resources, uno dei proprietari del progetto insieme a GE Energy Financial Services e Sumitomo Corporation, ha commentato così:

Non saremmo qui oggi senza il duro lavoro e la collaborazione di tutti i nostri partner: siamo orgogliosi del progetto e sappiamo che Desert Sunlight aiuterà la California a raggiungere gli obiettivi fissati in materia di energia rinnovabile e ad aumentare notevolmente l’occupazione.

L’impianto al momento impiega 15 lavoratori per la sua manutenzione, ma ne ha richiesti una media di 440 per i lavori di costruzione, durante oltre tre anni. Inoltre, le risorse provenienti dall’affitto del suolo serviranno a finanziare miglioramenti infrastrutturali delle comunità locali.

12 febbraio 2015
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento