L’energia solare su larga scala costa quanto il nucleare: a dirlo è la Commissione Europea, che ha diffuso una ricerca commissionata alla società di consulenza Ecofys. Secondo i risultati delle analisi, i due tipi di energia si sono negli anni livellati dal punto di vista dei costi.

L’obiettivo dell’indagine era quello di stabilire quanto e come i crediti di carbonio e le sovvenzioni pubbliche abbiano concorso a ridurre il gap di costi fra fonti rinnovabili e fonti tradizionali. Secondo la società di consulenza, puntando sull’efficienza gli impianti solari potrebbero contrarre ulteriormente le spese e quindi arrivare a superare le energie fossili in termini di convenienza. Günther H. Oettinger, commissario europeo per l’energia, ha spiegato:

Ora abbiamo un quadro più chiaro ed esaustivo circa dimensioni del sostegno pubblico degli ultimi anni e costi di produzione delle varie fonti di energia. L’operazione non è però ancora completata: questo può essere solo un primo passo, ci sono ancora molte lacune da colmare sull’effettiva conoscenza del panorama energetico. È necessaria più ricerca, in particolare sulle sovvenzioni storiche al mercato dell’energia in tutti gli Stati membri.

Lo studio, effettuato su dati del 2012, ha tenuto in considerazione i costi degli impianti nucleari sul suolo europeo, in relazione con quelli di realizzazione e produzione di energia solare su larga scala: entrambe, si attestano intorno 100 euro per MWh, con picchi fino a 115 euro per MWh, secondo le dimensioni dell’impianto solare.

Il costo del carbone si è attestato sui 75 euro per MWh, mentre il costo dell’eolico onshore è di poco superiore. Frauke Thies, policy director all’ European Photovoltaic Industry Association, ha commentato così i numeri della Commissione europea:

Dopo decenni di sovvenzioni massicce, carbone e nucleare godono ancora di sistemi simili: mentre, gradualmente, il sostegno alla produzione elettrica da fonte solare è diminuito, anche grazie alla riduzione dei costi interni al settore. Con un rapporto costi – efficienza sempre migliore, il solare è destinato a superare le fonti tradizionali in termini di convenienza entro tempi brevi.

16 ottobre 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento