Firmato il protocollo d’intesa tra assoRinnovabili e Assoelettrica. Si è consumato venerdì presso il Festival dell’Energia a Milano l’accordo per l’unione delle due associazioni, un evento che rappresenta la pietra miliare di un percorso di avvicinamento reciproco avviato oltre un anno fa.

La firma dell’accordo prevede la formazione, entro dodici mesi, di una nuova associazione che riunisca entrambe le realtà. Protagonisti di questo evento Agostino Re Rebaudengo, presidente di assoRinnovabili, e Simone Mori, appena subentrato a Chicco Testa alla guida di Assoelettrica. Secondo quanto ha commentato Agostino Re Rebaudengo:

Puntiamo a costruire un nuovo soggetto associativo che rappresenti, con una formula innovativa, le moltissime aziende, piccole e grandi, che operano nel settore dell’energia elettrica. Essere tutti insieme non significa perdere rappresentatività, ma rafforzarla per vincere le nuove sfide e i cambiamenti di mix e di mercato del nostro settore.

Sulla decisione di unire le due associazioni, dalle posizioni originali piuttosto distanti, in vista di un impegno comune è intervenuto anche Simone Mori, che ha commentato:

Assoelettrica intende contribuire ad una migliore interazione tra il sistema di decisione e i differenti portatori di interessi, promuovendo uno scambio continuo con gruppi di stakeholder, sia nel panorama confindustriale (Associazioni di categoria, consumatori energy intensive, ecc.) che con le organizzazioni sindacali e le altre espressioni della società civile (associazioni ambientaliste, dei consumatori, ecc).

In questo contesto si colloca anche il percorso di avvicinamento in atto fra Assoelettrica e Assorinnovabili, volto a superare la contrapposizione fra operatori convenzionali e da fonti rinnovabili.

16 maggio 2016
Lascia un commento