È stata inaugurata in Norvegia, tra l’entusiasmo delle principali autorità del Regno, la prima centrale elettrica al mondo che sfrutta l’osmosi delle acque. Un progetto portato avanti su piccola scala ma che consegna al paese nordico il primato nello sviluppo della tecnologia osmotica.

L’azienda proprietaria e costruttrice del primo impianto, localizzato a Tofte, nei pressi di Oslo, si chiama Statkraft ed è specializzata nella produzione di energia da fonti rinnovabili.

I primi programmi di realizzazione risalgono al 1997. Statkcraft ha depositato il primo brevetto per membrane osmotiche nel 2003 dopo aver effettuato alcuni test a Sunndalsøra. La validità del processo industriale è ora sotto esame per giungere in seguito ad applicazioni su più larga scala.

La centrale norvegese è in grado di generare energia elettrica pulita, senza emissioni climalteranti, attraverso il fenomeno dell’osmosi ottenuto artificialmente separando con una membrana semi-permeabile due diverse quantità di acqua dolce e salata.

La differente concentrazione di salinità tende ad indurre il passaggio di molecole verso la soluzione meno diluita e ad aumentarne la pressione, forza utilizzabile da una turbina onde produrre elettricità.

1 dicembre 2009
Lascia un commento