Enel ha scelto la Opel Ampera come vettura su cui puntare per rendere più ecologica la sua flotta aziendale e pertanto quattro esemplari della berlina elettrica tedesca saranno prossimamente testati da quattro responsabili commerciali di Enel Energia al fine di valutarne i vantaggi nell’uso quotidiano.

L’iniziativa è frutto di un accordo tra Enel e Opel messo in atto grazie alla collaborazione con il gruppo Arval per la gestione della flotta elettrica aziendale del produttore di energia italiano. Soddisfazione è stata espressa chiaramente da General Motors Italia, che per voce dell’amministratore delegato Roberto Matteucci ha dichiarato:

La scelta di Enel di utilizzare la nostra nuova ambasciatrice del marchio conferma la qualità della nostra scelta tecnologica con un prodotto elettrico ad autonomia estesa, con design da ammiraglia, quattro posti comodi, prestazioni esaltanti e un bagagliaio capiente. Sono convinto che l’esperienza di guida sarà come sempre entusiasmante, come hanno già confermato i nostri primi clienti.

Con l’impiego della Opel Ampera all’interno della propria flotta Enel intende confermare gli sforzi fatti nell’incentiva la mobilità elettrica, dando vita a un progetto di ampio respiro che passa anche per la realizzazione di punti di ricarica intelligenti e per la fornitura di energia “verde” necessaria ad abbattere del tutto le emissioni inquinanti dovute ai mezzi di trasporto.

Da parte sua, l’elettrica ad autonomia estesa di casa Opel può contare su una potenza di 150 cavalli e su una coppia di 370 Nm che le consentono di scattare da 0 a 100 km/h in 9 secondi con un emissioni di CO2 di 27 g/km nel ciclo misto, mentre l’autonomia, in modalità esclusivamente elettrica, arriva a 80 km, che salgono a 500 km se si considera la modalità di funzionamento che vede il motore termico in funzione come generatore.

28 maggio 2012
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento