Rinnovabili, investiti 36 miliardi nel fotovoltaico nel 2011. Secondo Enel le fonti pulite sembrano ancora in grado attrarre grandi investimenti da parte delle grandi dell’energia e di godere di rassicuranti prospettive future. I dati vengono direttamente da Francesco Starace, amministratore delegato della compagnia, intervenuto al convegno “Economia, ambiente, uomo. La questione ecologica oggi” presso la Pontificia Università Lateranense.

Rinnovabili che aumentano non soltanto il volume degli investimenti, ma soprattutto quello delle installazioni e dell’energia pulita offerta alla rete. Produzione cresciuta nel biennio 2009-10 del 19% mentre la capacità installata (biennio 2010-11) è salita del 36%:

Alla luce di questi dati, possiamo dire che l’Italia, da fanalino di coda, è diventata seconda solo alla Germania nel campo delle rinnovabili. L’Italia ha il record mondiale di installazioni fotovoltaiche in Italia ci sono 52 società che producono pannelli fotovoltaici.

Lo stesso Starace ha poi ribadito come l’Italia stia lavorando meglio nel settore rinnovabili di quanto fatto da altri Paesi europei. In particolare per quanto riguarda la tecnologia “Inverter”, della quale ha ribadito come l’industria italiana sia il maggior produttore mondiale. Un clima positivo che sembra caratterizzare l’andamento degli investimenti in tema di energie pulite. Nel solo 2011, conclude l’AD di Enel Green Power, le cifre investite sulle fonti verdi sono state pari a 240 miliardi di euro, di cui 20 finalizzati ai settori ricerca e sviluppo.

2 maggio 2012
Fonte:
AGI
Lascia un commento