Enel Green Power vorrebbe vendere gli impianti fotovoltaici in Italia per puntare all’estero: l’indiscrezione è del quotidiano El Economista, ripreso da La Repubblica, secondo il quale ci sarebbero state offerte da Terra Firma, gruppo spagnolo, da Eco Energy, Israele, e da Sun Edison, dalla California. La vendita coinvolgerebbe impianti per 161 MW, a cui si aggiungono 80 MW in fase di realizzazione.

Sarebbero in molti a puntare sulla società controllata al 70% da Enel, anche perché il valore stimato dell’affare si aggira tra i 450 e i 500 milioni: secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo, varie banche d’affari si starebbero muovendo per i finanziamenti, fra cui Rothschild, Bnp e Lazard. L’obiettivo di Enel sarebbe quello di recuperare risorse da destinare ai suoi piani di sviluppo esteri, che saranno finanziati anche grazie alla massiccia crescita della società nell’ultimo anno, che ha raddoppiato il suo fatturato.

Enel Green Power conta complessivamente una capacità installata di 8.188 MW, prevalentemente coperta dall’eolico (54,7%) e dall’idroelettrico (32,2%) e solo in piccola parte dal solare (2,5%). Ma nell’ultimo anno ha visto crescere soprattutto il settore solare, con un +29,8% e l’eolico, con un +3,8%. Da Enel Green Power, al momento, nessuna conferma ufficiale: né sul possibile acquirente finale, né sui progetti a cui saranno destinate le risorse ma, El Economista assicura, la trattative dovrebbe concludersi nel più breve tempo possibile.

11 luglio 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento