Un registro europeo online per rendere accessibili alla cittadinanza i dati su emissioni e trasferimenti di sostanze inquinanti degli impianti industriali in Europa.

Un’operazione di trasparenza elaborata congiuntamente da Commissione europea e Agenzia europea dell’ambiente che mette a disposizione sul sito E-PRTR le informazioni su 91 diverse sostanze rilasciate in aria, acqua e suolo da 24.000 complessi produttivi del continente divisi per 65 differenti attività economiche.

Un importante passo in avanti per realizzare uno dei pilastri della Convenzione di Aarhus del 1998, il diritto di accesso all’informazione di carattere ambientale condizione senza la quale non è possibile ottenere la partecipazione del pubblico (secondo pilastro) alle decisioni in materia.

Il registro contiene anche dati su acque reflue e rifiuti trasferiti, pericolosi e non, ricavabili da un potente motore di ricerca che ha funzioni di impostazione avanzata con risultati visualizzabili su cartina geografica.

Il sito Web, implementato da flussi informativi provenienti dai 27 Stati membri dell’Unione europea, più Islanda, Liechtenstein e Norvegia, verrà aggiornato ogni anno a partire dal 2010.

16 novembre 2009
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento