Ridurre le emissioni di CO2 potrebbe salvare milioni di vite entro il prossimo secolo. Nuovi studi vedono nella riduzione dei livelli di gas serra un potenziale effetto benefico a difesa della popolazione, un risultato che deriverebbe dalla riduzione di alcuni composti contenuti nello smog.

Secondo le ricerche condotte dall’Università della Nord Carolina l’innalzamento dei livelli di gas serra al 2100 provocherà un numero significativo di morti derivate da malattie cardiovascolari e polmonari, queste ultime legate alla presenza di particolato nell’aria e di ozono troposferico (tra i principali componenti dello smog).

Circa 2,2 milioni le morti evitabili qualora si procedesse alla limitazione di tali composti, tra i responsabili dei cambiamenti climatici. Secondo Jason West, ricercatore presso la University of North Carolina at Chapel Hill, questo risultato potrebbe essere ottenuto con la riduzione dei livelli di CO2 e gas serra:

I cambiamenti climatici sono un problema importante che necessita di un’azione forte e il nostro studio suggerisce importanti benefici derivati dall’ulteriore riduzione di gas a effetto serra per arrestare i mutamenti nel clima.

Molte volte i problemi a lungo termine come i cambiamenti climatici vengono affrontati con difficoltà, ma qui noi mostriamo come ridurre le emissioni di gas serra possono avere effetti anche a breve termine così come benefici a livello locale per la salute, allo stesso modo in cui potrebbero rafforzare le argomentazioni a favore in un intervento da parte di governanti e cittadini.

Un vantaggio che potrebbe essere non soltanto umano, ma anche economico secondo i ricercatori, che stimano il possibile costo delle operazioni di riduzione dei gas serra in 50$ per tonnellata di CO2 contro i 380$ necessari per mitigare l’innalzamento del clima.

23 settembre 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
Rinaldo Sorgenti, giovedì 19 dicembre 2013 alle10:34 ha scritto: rispondi »

Davvero incredibile la "logica" che qualcuno vorrebbe far permeare in questa fantasiosa ricostruzione. Ancora una volta, soprattutto quando si usa "logicamente" il CONDIZIONALE (POTREBBE...!) l'impressione è che ci sia chi continua a raccontarci la "storia del lupo cattivo" che, per gli adulti, dovrebbe essere un gioco ormai superato. Infine, facendo fatica ad immaginare come l'effetto serra possa essere poi considerato responsabile dello "smog" (particolato ed emissioni di elementi nocivi in atmosfera, con un impatto - si lascia intendere - anche a livello locale, cosa che non può certo essere sostenuta od avallata per la CO2), cosa si vorrebbe far intendere: ... che bisogna aprire un varco (un'altra specie di "buco dell'ozono" per far si che lo smog possa defluire verso le galassie ??? Suvvia, non facciamo ridere!

Lascia un commento