L’emicrania è un particolare tipo di mal di testa piuttosto doloroso. Questo disturbo può essere cronico e i suoi effetti possono protrarsi per ore o addirittura per giorni. Alcuni rimedi naturali possono tuttavia alleviarne i sintomi e lenire il dolore che ne deriva.

In caso di emicrania il mal di testa può essere originato sia da fattori ereditari che ambientali. In questo secondo caso alla radice del problema possono trovarsi ad esempio alterazioni nel normale ciclo di sonno/veglia, squilibri ormonali causati dal ciclo mestruale, lo stress oppure un utilizzo eccessivo di alcol o caffè.

Tra le possibili cause anche interferenze negli stimoli visivi come riflessi di luce o da fonti luminose intense, un lasso di tempo troppo lungo trascorso davanti al computer senza le opportune pause o anche una errata correzione dei difetti alla vista.

Sintomi

La sensazione di dolore è senza dubbio uno dei principali sintomi dell’emicrania. Può interessare solo un lato della testa o entrambi, con la sensazione dolorosa talvolta avvertita come “pulsante”. Tale sintomo può peggiorare con l’esercizio fisico o durante un lavoro che richiede un forte stress da parte del corpo, limitando il paziente anche nelle operazioni di tutti i giorni.

Altri campanelli d’allarme possono essere un’improvvisa ed elevata sensibilità alle fonti di luce e ai rumori, con la possibilità di manifestare durante il disturbo anche una sensazione di nausea. Questa può essere accompagnata in alcuni casi anche da vomito.

Rimedi naturali

Utili in caso di emicrania possono rivelarsi gli infusi rilassanti, soprattutto considerando il fatto che in molti casi è lo stress, fisico o psicologico, a giocare un ruolo nell’insorgere di questo tipo di mal di testa. Raccomandati in questo caso quelli di camomilla, ad azione rilassante anche della muscolatura, la valeriana e la melissa.

Un sostitutivo naturale della comune aspirina è il salice bianco, che può essere consumato sotto forma di infuso e acquistato in erboristeria. Attenzione però a non esagerare con le dosi o la frequenza, pena la diminuzione dell’efficacia del rimedio stesso.

Importante è poi identificare quanto in maniera quanto più possibile precisa l’origine del problema, così da intervenire con metodi mirati. In caso di emicrania da stress è utile, oltre al ricorso agli infusi sopracitati, anche un fisiologico sonno ristoratore. Dormire con regolarità e il giusto numero di ore (7-8 ore) può aiutare a prevenire alcune delle possibili fonti del mal di testa.

A tavola si rivela d’aiuto scegliere alimenti ricchi di vitamina C evitando allo stesso tempo le bevande alcoliche e i cibi troppo grassi o fritti. Possibile inoltre il ricorso alla pratica dell’agopuntura, per la quale si raccomanda di affidarsi ad operatori esperti.

Ricordiamo infine che è sempre consigliato un consulto con il proprio medico curante per assicurarsi dello stato di gravità del disturbo e in merito a eventuali controindicazioni specifiche dei rimedi naturali consigliati, che possono variare da persona a persona.

17 luglio 2014
I vostri commenti
Dolce Nera, giovedì 17 luglio 2014 alle21:31 ha scritto: rispondi »

Soffro da tantissimi anni di emicrania con Aura (disturbi della vista).Dopo anni la medicina e la scienza in questo campo non ha fatto un gran che di progressi. Secondi il mio parere le cause cambiano di volta in volta,bisogna senz 'altro seguire i vostri consigli e essere il medico di se stessi. GRAZIE

Lascia un commento