L’emicrania oftalmica è un disturbo che va a interessare in modo particolare la sfera visiva. Questo non soltanto per la sintomatologia tipica che di solito precede il disturbo, nota anche come “aura”, ma anche per le possibili cause di tale forma di mal di testa.

Tra le cause dell’emicrania oftalmica possono esserci, oltre a situazioni di forte stress fisico ed emotivo, anche patologie legate in maniera stretta all’apparato visivo quali ipermetropia, miopia e astigmatismo. Chi soffre di questi disturbi senza che vengano corretti in maniera adeguata può incorrere nella patologia in esame.

Sintomi

Presentandosi per lo più come disturbo con aura, l’emicrania oftalmica è preceduta da flash luminosi e “filamenti colorati” simili a riflessi di luce che compaiono nel campo visivo riducendo la capacità del paziente di analizzare il proprio ambiente circostante e le distanze con i vari elementi che lo compongono.

Oltre a questo possono comparire “punti neri” nel proprio campo visivo, oltre a un generale annebbiamento della vista. Se accompagnato da aura questo disturbo può essere preceduto anche da formicolio agli arti superiori, nausea e nei casi più gravi anche vomito. I vari sintomi che precedono il dolore hanno di solito una durata media compresa tra i 5 e i 20 minuti, con un massimo di 60.

La durata del mal di testa può variare da poche ore, in genere circa 4, fino anche a 2 o 3 giorni. Durante il loro manifestarsi i sintomi potrebbero influenzare un solo occhio o entrambi, in questo secondo caso lo stesso lato del campo visivo.

Rimedi naturali

Oltre alla necessaria corrette di eventuali difetti visivi, questo tipo di mal di testa può essere contrastato intervenendo sulla sintomatologia dolorosa con la prevenzione e qualche rimedio naturale. A cominciare dal salice bianco, che agisce riducendo il dolore e alleviando quindi il fastidio.

In caso di forte stress si rivelano poi utili gli infusi di valeriana, camomilla e melissa, così come la pratica Yoga e il consulto di un esperto di agopuntura. Ogni pratica utile al proprio rilassamento può favorire un generale miglioramento delle proprie condizioni.

Si consiglia inoltre di evitare le bevande alcoliche e i cibi grassi o fritti, mentre sono da preferire frutta e verdura ricche di vitamine e sali minerali. Ricordiamo infine che è sempre consigliato il consulto con il proprio medico curante per valutare al meglio la situazione e le possibili interazioni di alcuni rimedi consigliati con i farmaci eventualmente assunti.

23 luglio 2014
I vostri commenti
vera, domenica 13 novembre 2016 alle14:12 ha scritto: rispondi »

Da un anno a questa parte mi è capitato 4 volte..è stato terribile, vista compromessa , anzia , dopo circa 20 minuti il fenomeno scompare , sapere che esiste una diagnosi mi consola poiché si pensa al peggio, l ' oculista alla vista non ha riscontrato nulla, questa macchia la vedo sia con l occhio dx che con il sx e sia a occhi chiusi, ma a me il mal di testa a seguito non è apparso ma a nessun episodio , per questo ho fatto anche la visita neurologica e a breve devo eseguire una risonanza magnetica al cervello per escludere altre cause.

Diana, sabato 10 ottobre 2015 alle18:58 ha scritto: rispondi »

Grazie mille, pensavo di stare per morire o di aver avuto una qualche manifestazione divina...

Dolce Nera, giovedì 24 luglio 2014 alle9:27 ha scritto: rispondi »

Mi ritrovo perffettamente con i sintomi.Grazie per i consigli e l'aiuto.

Lascia un commento