La siccità si fa sentire anche a Roma dove come conseguenza si avranno turni di 8 ore senza acqua sia diurni che notturni. Da sabato 28 luglio partirà il razionamento delle risorse idriche. Fino ad ora si è cercato di sostenere la situazione di emergenza prelevando l’acqua dal lago di Bracciano.

=> Emergenza acqua a Roma, chiusi i nasoni: leggi perché

Adesso un’ordinanza della Regione ha imposto di non fare più ricorso ai prelievi dal bacino, per consentire di ripristinare i normali livelli di acqua anche nel lago. A rischio ci sono, secondo i responsabili di Acea Ato 2, molti servizi, le attività produttive e turistiche. Coinvolti nella questione anche i palazzi delle istituzioni e lo Stato Vaticano. Con il piano di razionamento saranno tutelati gli ospedali e le altre attività sensibili.

Roma si trova in uno stato di crisi idrica dovuta soprattutto al fatto che la percentuale delle piogge si è ridotta del 47% da ottobre a marzo rispetto agli anni scorsi. Il 2017 è stato il secondo anno di bassa piovosità, anche nelle stagioni dell’autunno e dell’inverno.

=> Scopri il metodo per ottenere acqua dall’aria anche a bassa umidità

Le temperature alte hanno accentuato la situazione critica perché hanno portato ad un aumento del consumo idrico. A questo si aggiungono i danni creati dalla dispersione nella rete dell’acqua per uso potabile. Si calcola che le perdite ammontino al 44,1% dei 734 milioni di metri cubi disponibili a partire dalle fonti di approvvigionamento.

In troppi punti ci sono dispersioni di acqua che viene sprecata, nonostante l’azienda che si occupa della distribuzione stia cercando di tamponare la situazione delle perdite. Si cerca di studiare i rumori percepiti dai sensori posti lungo le tubazioni, per capire dove l’acqua si disperde.

Attraverso innovazioni tecnologiche che prevedono anche l’applicazione di sistemi informatici è possibile individuare il punto esatto. Grazie a questi strumenti si è avuto un recupero di perdite corrispondenti a 500 litri al secondo. Si presume che entro la fine dell’anno dovrebbe essere completata la mappatura di tutte le perdite della rete idrica.

Sospensione acqua Roma: uno strumento Acea per conoscere gli orari

Il 28 luglio 2017 dovrebbe essere la giornata in cui inizieranno i razionamenti dell’acqua a Roma. Per conoscere quali saranno gli orari e le vie interessate Acea ha predisposto una pagina web in cui si può inserire il proprio indirizzo per conoscere nel dettaglio quando avverrà il razionamento. La mappa interattiva predisposta da Acea è già consultabile online, anche se al momento le uniche zone per cui appaiono gli orari in cui verrà sospesa l’acqua sono solo quelle vicino Roma, tra queste troviamo per esempio Monterotondo, Rocca Priora, Frascati, San Cesareo, Palestrina.

25 luglio 2017
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento