Elvis è un cane speciale perché possiede un olfatto molto sviluppato, tanto da individuare la fase di gestazione nelle femmine di orso polare. Una particolarità non trascurabile e utilissima, vista la difficoltà che spesso investe la gravidanza di questi esemplari. Per questo motivo il quattro zampe, un esemplare di Beagle, presto farà una breve perlustrazione presso i maggiori zoo d’America.

Il giovane di soli due anni ha seguito un addestramento apposito per il rilevamento degli esplosivi, ma a uno studioso dello zoo di Cincinnati è balenata l’idea di poter impiegare il cane per altri scopi. Grazie al fiuto qualitativamente elevato dei cani, lo scienziato ha deciso di virare l’attenzione di Elvis verso le gravidanze degli orsi polari. Dopo un periodo di addestramento probabilmente saprà fiutare gli ormoni legati alla fase fertile, e magari al primo periodo di gravidanza, facilitando quindi il lavoro della struttura.

Questo metodo potrebbe rivelarsi utilissimo in un procedimento così incontrollabile e complesso, come quello della gestazione degli orsi polari. Elvis si limiterà a fiutare campioni di feci raccolte presso le varie gabbie, così da svolgere il suo lavoro senza stress e pressioni. Alcuni primi esperimenti hanno comprovato l’attitudine particolare del cane, grazie alla quale riesce a individuare la presenza delle proteine legate allo stato di gravidanza. Per questo il suo compito si è ampliato, rimanendo comunque un gioco non assillante che viene sempre premiato con coccole e biscotti.

Una volta riconosciuta la fecondazione, si procede ad avvisare lo zoo che ospita l’orsa, così da potere preparare la grotta per il nuovo arrivo, separando l’esemplare femmina dal maschio. Visto lo stato di cattività le false gravidanze tra gli orsi polari sono molto comuni, aggravate anche da un complesso ciclo riproduttivo. Grazie all’aiuto di Elvis questa fase potrebbe risultare più facile, aumentando anche il numero di esemplari in circolazione sempre troppo pochi e in via di estinzione.

Il fiuto dei cani, una volta di più, si conferma utile e importante. Spesso impiegato per la ricerca di dispersi o nelle emergenze come slavine e terremoti, da tempo se ne conoscono i benefici legati all’individuazione precoce delle cellule cancerogene. Non solo: molti cani riescono ad annusare le crisi legate a molte malattie degenerative, patologie quali il diabete e alle violente convulsioni date dall’epilessia.

6 novembre 2013
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento