Fracking grave minaccia per l’ambiente secondo Elon Musk. La guida indiscussa di Tesla non usa mezzi termini nel condannare l’estrazione dello shale gas mediante fatturazione idraulica quale tecnologia pericolosa da abbandonare quanto prima.

Una tecnologia giovane il fracking, sostiene Elon Musk, che fa della sua capacità di moltiplicare l’estrazione di idrocarburi un punto di forza. Lo stesso aspetto però rappresenterebbe la più grande minaccia ambientale, come spiega lo stesso fondatore di Tesla & Space X:

Esiste un grave problema con la tecnologia della fratturazione idraulica, ancora nel suo stadio iniziale. A mio avviso il fracking moltiplica dieci volte l’estrazione di gas e petrolio nel mondo, anche se non conosciamo l’ampiezza esatta del suo potenziale. Il che significa che le ripercussioni a livello climatico saranno amplificate di conseguenza.

Importante sarebbe in questo momento, prosegue Musk, che i governi approvassero una tassa sulle emissioni delle vetture così da velocizzare il processo di transizione verso le auto elettriche. Un provvedimento ritenuto inevitabile dallo stesso patron Tesla.

Musk interviene sulla questione dal Salone di Detroit, dove oltre a lanciare l’allarme in merito alla possibile pericolosità del fracking ha annunciato alcune novità riguardanti Tesla. Entro il 2020 la sua azienda sarà in grado, spiega l’imprenditore sudafricano, di produrre almeno mezzo milione di auto elettriche ogni anno.

14 gennaio 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
Angelo, giovedì 15 gennaio 2015 alle9:46 ha scritto: rispondi »

Bravo Elon ! Finalmente qualcuno che prende chiara posizione sui pericoli della pratica del fracking ! Vai Elon !!!! Qui, nella Biomedical Valley della Bassa Modenese, siam tutti con Te !

Lascia un commento