Da tempo è nota la capacità di diversi cani, in particolare alcune razze, di avvertire con certo anticipo l’arrivo di un problema di salute. Si tratti di un calo iperglicemico, oppure di una crisi epilettica, molti amici a quattro zampe possono aiutare i proprietari, ricordando loro di prendere eventuali medicinali o, in alternativa, di adagiarsi in una posizione che permetta di garantire il massimo della sicurezza. Così avviene anche per Millie, una bambina di 9 anni affetta da epilessia, protetta dall’aiuto salvifico del suo amico Elmo.

La patologia è stata diagnosticata quando la bambina aveva solo 4 anni: la sua forma di epilessia, non rispondente ai farmaci, può portare anche a 60 crisi al giorno. Una condizione che ha cambiato fortemente la qualità della vita della piccola che, oltre a subire anche effetti collaterali gravi dai farmaci, ha dovuto limitare la sua esistenza alla vita domestica.

=> Scopri il cane che prevede le crisi epilettiche


Da qualche tempo, tuttavia, i genitori hanno notato come Elmo, il cane di casa, cambi completamente atteggiamento quando la piccola sta per avere una crisi, come se ne avvertisse anzitempo l’arrivo. Dopo qualche piccola ricerca, è emerso come il quadrupede sia predisposto per riconoscere le crisi epilettiche e, per questo, necessita di un opportuno training. Non trovando nessuna soluzione di beneficenza, tuttavia, la famiglia ha deciso di affidarsi alla rete affinché l’addestramento del cane sia finalmente possibile. Dalla piattaforma GoFundMe, riportata nelle fonti di questo articolo, è quindi cominciata una raccolta fondi affinché il cane possa finalmente cominciare il processo di formazione e, di conseguenza, la piccola Millie possa migliorare la sua esistenza quotidiana.

26 ottobre 2016
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento